Perchè la Cucina Umbra è la Migliore d’Italia?

Abbiamo chiesto allo Chef Marco Silvestri i perchè di tanto successo della nostra cucina regionale

0
839
Tartufo nero di Norcia
Tartufo nero di Norcia

Chi è lo Chef Marco Silvestri

Lo Chef Marco Silvestri è uno Chef di Rieti con ventennale esperienza, che  si occupa di cucina romana e umbra.

Ha frequentato l’Accademia presso la scuola “Tu chef” di Roma 1 livello con attestato riconosciuto in tutto il mondo.

E’  membro e socio della “Federazione italiana cuochi” dal 2010.

Ha anche attestato h.a.c.c.p e si occupa anche di pane, pizza alla teglia e tonda, dolci da dispensa e dolci al cucchiaio.

In collaborazione con la “Federazione italiana cuochi” ha organizzato eventi per Bruno Vespa, Silvio Berlusconi, Beppe Grillo ed Enrico Papi.

Ha collaborato con “l’Accademia di cucina” come docente e per lezioni private di gastronomia e panificazione e dolci.

Ha collaborato inoltre con lo Chef Alessandro Circiello noto  cuoco televisivo, con lo Chef Alessando Borghese, con lo Chef Antonino Cannavacciuolo e con lo Chef Gualtiero Marchesi presso “Hosteria dell’orso”

“Marco perché la cucina umbra è la migliore d’Italia?”

In primis il Tartufo e le carni

Ci spiega lo Chef Marco Silvestri: “La cucina umbra è, (come tutte le cucine regionali), strettamente legata al suo territorio, dove protagonista assoluto è il tartufo, (con ben sette diverse varietà presenti sul territorio) che spaziano da quello nero a quello bianco, una vera e propria “esplosione” di aromi e sapori a tavola.
Un altro valore aggiunto ed essenziale della cucina umbra è la carne, principalmente di suino, la cui antica tradizione nella lavorazione è riconosciuta in tutto il mondo, da considerare anche la carne bovina e quella cosiddetta di animali da cortile, (provenienti dalla tradizione e cultura contadina), da sottolineare anche l’utilizzo di carni da cacciagione, di cui l’Umbria è molto ricca per la sua conformazione collinare e montana.

I prodotti di una agricoltura variegata

“L’agricoltura è un punto di forza del territorio umbro, qui viene prodotto uno dei migliori olii d’Italia, si spazia dalle lenticchie di Castelluccio, la patata di Colfiorito, il sedano nero di Trevi, fino alla cipolla di Cannara, sono questi alcuni esempi di prodotti agricoli di assoluta qualità e bontà.”

Una cucina semplice e genuina

“Con questi prodotti vengono realizzate ricette che hanno come caratteristica la semplicità, che genera piatti non troppo elaborati dai sapori e dai profumi a volte intensi a volte delicati, comunque sempre armoniosi e non troppo -pesanti-  ed -invadenti-.”
Conclude lo Chef Marco Silvestri: “Inoltre la cucina tradizionale umbra è realizzata essenzialmente con piatti poveri di origine contadina, preparati artigianalmente con ingredienti naturali lavorati a mano.”