TERNI: MARIO MENGHINI SARA’ INSIGNITO DELLA MEDAGLIA D’ONORE

Lo conferma il nipote, suo omonimo

0
297
Sodati italiani deportati
Sodati italiani deportati

Mario Menghini dopo l’armistizio dell’otto settembre 1943, essendo un soldato italiano, (dunque considerato dai tedeschi un traditore), fu deportato in Germania e internato come forza lavoro, insieme a tanti altri militari italiani. Mario Menghini, dopo la guerra morì in un tragico incidente sul lavoro alle Grandi Officine di Foligno.

La Vedova di Mario Menghini, Sigrora Sandrina, si è sempre prodigata per ricercare e trovare la documentazione che comprovasse quel periodo di internamento in Germania di suo marito.

Il nipote, Professor Mario Menghini, conservando tale documentazione, ha segnalato  al Ministero degli Interni il calvario subito da suo nonno, Mario.

In base a tutti i documenti ricevuti, il Presidente della Repubblica italiaa, Sergio Mattarella, ha deciso di assegnare a Mario Menghini, “la Medaglia d’onore, concessa ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto.”

Il nipote ci ha dato questa bella notizia con entusiasmo ed orgoglio per suo nonno, per il figlio Franco e per quanti lo hanno sempre ricordato e profondamente amato, come uomo, padre e marito.

La cerimonia di consegna della Medaglia si terrà il 2 giugno 2022, alle 10.45 a Terni, in Piazza Tacito.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social