La Web Agency umbra che fa volare gli ecommerce

Parliamo con Andrea Santantonio, titolare di PrimoTU

0
181

Nel cuore della nostra incantevole regione umbra, dove storia e tradizione si fondono armoniosamente con l’innovazione digitale, negli anni sta emergendo un’agenzia che sta lasciando un’impronta significativa nel mondo dell’eCommerce e dell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Stiamo parlando di PrimoTU, una web agency perugina attiva da ben 20 anni e fondata da Andrea Santantonio, che si è rapidamente affermata come una forza guida nell’accompagnare le aziende attraverso le sfide e le opportunità del commercio online.

Nonostante sia una piccola realtà, PrimoTU si distingue per la sua reattività e dedizione verso ciascun cliente. In questa intervista esclusiva, abbiamo il piacere di conoscere Andrea Santantonio e di cercare di scoprire i segreti dietro il successo di PrimoTU.

UmbriaOggi: Buongiorno Andrea, grazie per averci concesso questa intervista. Con 20 anni di esperienza, PrimoTU ha dimostrato una costanza e una dedizione impressionanti in un settore molto competitivo e al tempo stesso ‘fragile’. Cosa ha spinto l’agenzia a rimanere attiva e prospera in un contesto digitale in continua evoluzione?

A.S.: Buongiorno e grazie per l’apprezzamento. L’energia che ha mantenuto PrimoTU in costante evoluzione per 20 anni è stata la nostra passione per l’aiutare le aziende locali a crescere e prosperare online. A noi piace innamorarci dei progetti dei nostri clienti (..partner?).
Abbiamo abbracciato il cambiamento e investito nella formazione continua, garantendo che il nostro team fosse sempre all’avanguardia nelle tendenze del settore.
Inoltre, la dimensione “piccola” di PrimoTU è un vantaggio, poiché ci consente di essere agili e reattivi, adattando rapidamente le strategie alle esigenze mutevoli dei clienti.

UmbriaOggi: Questo è davvero ammirevole. Nel panorama competitivo dell’eCommerce, quali credi siano gli elementi distintivi che permettono a PrimoTU di emergere e di offrire un valore unico alle aziende che vogliono vendere online?

A.S.: Credo che il nostro approccio orientato al cliente sia il nostro asso nella manica. Ogni cliente è un partner con il quale collaboriamo per raggiungere obiettivi comuni. La nostra esperienza ventennale ci ha permesso di affinare una metodologia che integra creatività, tecnologia e strategia, così da poter decidere di volta in volta quale azione di marketing adottare. C’è chi viene accompagnato su Amazon, chi fa crescere il suo e-commerce e chi, ovviamente, abbraccia entrambe le strade. Tutto affiancato da SEO (posizionamento su google, ndr) e campagne pubblicitarie.
Inoltre, la nostra reattività è un altro punto forte. Essendo una piccola realtà, siamo agili nel prendere decisioni rapide e nell’adattare le nostre soluzioni alle mutevoli esigenze del mercato.

UmbriaOggi: Interessante. Con l’evoluzione costante degli algoritmi dei motori di ricerca, come si assicura PrimoTU di mantenere i propri clienti al passo con le sfide dell’ottimizzazione per i motori di ricerca?

A.S.: È una sfida costante, una guerra! Ma l’attenzione alla formazione e alla ricerca è la nostra arma segreta. Testiamo continuamente. Inoltre, monitoriamo attentamente le prestazioni delle campagne dei clienti e apportiamo aggiornamenti tempestivi in base ai dati raccolti. La combinazione di esperienza, formazione e reattività ci consente di mantenere alto il valore dei nostri servizi.

UmbriaOggi: Grazie, per concludere, quali sono i progetti futuri di PrimoTU? Ci sono nuove sfide o iniziative innovative che ci puoi anticipare?

A.S.: Certamente. Stiamo già esplorando modi per integrare ulteriormente l’intelligenza artificiale nelle nostre strategie, per offrire previsioni ancora più accurate e soluzioni personalizzate. Il nostro impegno rimane quello di essere un partner affidabile per le aziende umbre nella loro crescita digitale.

UmbriaOggi: Grazie mille per questa conversazione, Andrea. È stato un piacere conoscere meglio il percorso e la visione di PrimoTU.

A.S.: Il piacere è stato tutto mio. Grazie ancora
www.primotu.it

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social