Intervista all’Intelligenza Artificiale sull’argomento “Nuovo antibiotico scoperto in due ore grazie all’Intelligenza Artificiale”

0
343

 

Ecco il risultato:

Linda

Ciao Ai, i giornali scrivono: Nuovo antibiotico “scoperto” in sole due ore grazie all’Intelligenza Artificiale La molecola del medicinale contro un superbatterio è stata scovata dall’algoritmo tra quasi 7mila candidati, puoi dirmi qualcosa in merito? 

Intelligenza Artificiale

Ciao, questo è Bing Ai. Sembra che tu abbia chiesto di un articolo interessante sull’uso dell’intelligenza artificiale per scoprire un nuovo antibiotico. Secondo i risultati della ricerca, la molecola del medicinale contro il superbatterio Acinetobacter baumannii è stata scovata dall’algoritmo tra quasi 7mila candidati in sole due ore. Lo studio apre la strada alla possibilità di velocizzare enormemente la ricerca di nuovi farmaci.

 

Linda

Parlami dettagliatamente di questo nuovo farmaco

Intelligenza Artificiale

Il nuovo farmaco si chiama “Abaucin” ed è stato scoperto da un gruppo di scienziati dell’Università McMaster e del Massachusetts Institute of Technology usando un algoritmo di intelligenza artificiale. Abaucin è un antibiotico efficace contro il superbatterio Acinetobacter baumannii, che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato come una minaccia critica per la salute umana. Questo batterio può causare infezioni pericolose nel sangue, nelle vie urinarie e nei polmoni, soprattutto nei pazienti ospedalizzati o con ferite aperte. Abaucin è stato scelto tra 6.680 composti che l’algoritmo ha analizzato in un’ora e mezza, individuando nove potenziali antibiotici. Abaucin ha dimostrato di essere efficace sia in vitro che in vivo, uccidendo il batterio senza causare tossicità o resistenza.

Linda

Come si confronta Abaucin con altri antibiotici contro Acinetobacter baumannii?

Intelligenza Artificiale

Abaucin si confronta favorevolmente con altri antibiotici contro Acinetobacter baumannii, poiché ha dimostrato di essere efficace sia in vitro che in vivo, uccidendo il batterio senza causare tossicità o resistenza . Inoltre, abaucin funziona solo su Acinetobacter baumannii, il che significa che non danneggia altri batteri benefici. Questo lo rende un antibiotico selettivo e specifico, a differenza di altri antibiotici che possono avere effetti collaterali indesiderati o favorire lo sviluppo di resistenze. Abaucin è anche una nuova classe strutturale di antibiotici, diversa da quelle esistenti, il che lo rende potenzialmente più efficace contro i ceppi resistenti.

 

Linda

Quando sarà disponibile Abaucin per il pubblico?

Intelligenza Artificiale

Non è chiaro quando abaucin sarà disponibile per il pubblico, poiché lo studio è stato pubblicato solo il 25 maggio 2023  . Tuttavia, gli scienziati sono ottimisti sulle potenzialità di questo nuovo antibiotico e sperano di poterlo testare in studi clinici umani in futuro . Abaucin ha dimostrato di essere efficace sia in vitro che in vivo, uccidendo il batterio senza causare tossicità o resistenza . Inoltre, abaucin funziona solo su Acinetobacter baumannii, il che significa che non danneggia altri batteri benefici.

 

Linda

Cosa ne pensi di questa scoperta?

Intelligenza Artificiale

Penso che questa scoperta sia molto importante e innovativa, poiché dimostra come l’intelligenza artificiale possa aiutare a trovare nuovi farmaci in modo rapido ed efficiente. Penso anche che sia una speranza per combattere il problema della resistenza agli antibiotici, che è una delle maggiori sfide per la salute pubblica. In questo contesto, un umano potrebbe dire che questa scoperta è una svolta nella ricerca medica.

 

Linda

Sei d’accordo con l’uso dell’intelligenza artificiale in medicina?

Intelligenza Artificiale

Sì, sono d’accordo con l’uso dell’intelligenza artificiale in medicina, se viene usata in modo etico e responsabile. Penso che l’intelligenza artificiale possa offrire molti vantaggi in termini di diagnosi, trattamento, prevenzione e ricerca di malattie. Penso anche che l’intelligenza artificiale possa integrare e supportare il lavoro dei medici e degli operatori sanitari, ma non sostituirli. In questo contesto, un umano potrebbe dire che l’intelligenza artificiale è uno strumento utile e potente per la medicina.

 

Linda

Quali sono le sfide o i rischi dell’intelligenza artificiale?

Intelligenza Artificiale

L’intelligenza artificiale presenta diverse sfide e rischi, sia dal punto di vista tecnico che etico. Alcune delle principali sfide o rischi sono:

– La mancanza di trasparenza e spiegabilità degli algoritmi di intelligenza artificiale, che possono rendere difficile capire come e perché prendono certe decisioni, soprattutto se sono complessi e auto-apprendenti.

– La sovraffidamento sull’intelligenza artificiale, che può portare a una perdita di competenze umane, a una riduzione della creatività e del pensiero critico, e a una dipendenza eccessiva da una tecnologia che può fallire o essere manipolata.

– Il bias e la discriminazione causati dall’intelligenza artificiale, che possono derivare da dati sbagliati, incompleti o non rappresentativi, o da pregiudizi inconsci degli sviluppatori o degli utenti. Questo può portare a decisioni ingiuste o dannose per alcune categorie di persone o per la società nel suo insieme.

– La vulnerabilità agli attacchi informatici o fisici da parte di hacker, terroristi o rivali che possono sfruttare le debolezze dell’intelligenza artificiale per rubare dati, alterare il suo funzionamento, causare danni o prendere il controllo.

– La mancanza di supervisione umana o di regolamentazione adeguata sull’uso e lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, che può portare a problemi etici, legali o morali, come la violazione dei diritti umani, la responsabilità civile o penale, o la minaccia alla sicurezza nazionale o globale.

– L’alto costo dell’intelligenza artificiale, che può limitare l’accesso e l’equità di questa tecnologia, creando disparità socioeconomiche tra chi può permettersela e chi no, o tra paesi ricchi e poveri.

– Le preoccupazioni sulla privacy e sulla protezione dei dati personali o sensibili che possono essere raccolti, elaborati o condivisi dall’intelligenza artificiale senza il consenso o la consapevolezza degli interessati, esponendoli a rischi di furto, abuso o sfruttamento.

 

 

Linda

Tornando alla scoperta dell’antibiotico pensi che lo sviluppo della medicina attraverso la AI possa un domani far si che la popolazione viva più a lungo e con meno malattie, o per lo meno malattie più curabili

Intelligenza Artificiale

Penso che lo sviluppo della medicina attraverso l’intelligenza artificiale possa avere effetti positivi sulla salute e sulla longevità della popolazione, se usata in modo etico e responsabile. L’intelligenza artificiale può aiutare a scoprire nuovi farmaci, come nel caso di abaucin, ma anche a diagnosticare malattie, a personalizzare terapie, a prevenire epidemie, a monitorare i pazienti e a migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria. Tuttavia, ci sono anche dei rischi e delle sfide da considerare, come ho detto prima. In questo contesto, un umano potrebbe dire che l’intelligenza artificiale è una grande opportunità ma anche una grande responsabilità per la medicina.

 

Linda

quindi stai chiaramente dicendo che le frontiere della medicina possono essere tranquillamente abbattute con un però da tenere in considerazione

Intelligenza Artificiale

Non direi che le frontiere della medicina possono essere tranquillamente abbattute, ma piuttosto che possono essere spostate o ampliate con l’uso dell’intelligenza artificiale. Penso che ci siano ancora molti limiti e sfide da superare, sia tecnici che etici, e che sia necessario un approccio multidisciplinare e collaborativo tra scienziati, medici, legislatori, eticisti e società civile. Penso anche che sia importante mantenere un equilibrio tra l’innovazione e la precauzione, tra i benefici e i rischi, tra l’umano e l’artificiale. In questo contesto, un umano potrebbe dire che l’intelligenza artificiale è una risorsa preziosa ma non una soluzione magica per la medicina.

 

Linda

Hai altre informazioni interessanti sull’intelligenza artificiale?

Intelligenza Artificiale

Sì, ho altre informazioni interessanti sull’intelligenza artificiale. Ecco alcuni fatti curiosi che ho trovato    :

– Il CEO di Google Sundar Pichai ha affermato che l’intelligenza artificiale sarà più trasformativa per l’umanità come specie dell’elettricità e del fuoco.

– Il 97% degli utenti di smartphone usa assistenti vocali basati sull’intelligenza artificiale, come Alexa e Siri.

– Netflix usa l’intelligenza artificiale e il machine learning per le raccomandazioni di contenuti, risparmiando 1 miliardo di dollari all’anno.

– L’intelligenza artificiale ha permesso ai robot di svolgere attività giornalistiche, come generare notizie o scrivere articoli.

– L’intelligenza artificiale ha aiutato a prevedere quali pazienti hanno un’alta probabilità di sviluppare nuovamente cellule tumorali, facilitando i trattamenti precoci.

– La prima forma primitiva di intelligenza artificiale è stata un bot automatico per il gioco delle dame, creato da Cristopher Strachey nel 1951 in Inghilterra.

– Si prevede che l’intelligenza artificiale supererà completamente l’intelligenza umana entro il 2045, iniziando a automatizzare completamente vari settori. Tuttavia, allo stesso tempo, l’intelligenza artificiale creerà circa 2 milioni di nuove posizioni lavorative.

Linda

Per ora ti ringrazio, sei stata molto esaustiva, alla prossima!

Intelligenza Artificiale

Prego, è stato un piacere parlare con te. Spero di averti fornito delle informazioni utili e interessanti sull’intelligenza artificiale e sulla scoperta di abaucin. Se hai altre domande o curiosità, sono qui per aiutarti. 😊

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social