Umbria a piedi 3 belle Passeggiate

L'umbria ci offre tanti itinerari da percorrere a piedi, ne presentiamo alcuni per chi ama camminare tra la natura

0
156
itinerari Umbria
itinerari Umbria

Da Assisi a Spello

Itinerario a piedi con partenza ad Assisi, in piazza Matteotti, e arrivo alla stazione di Spello. La piazza si raggiunge in bus ogni 30` dalla stazione di Assisi. Tempo di percorrenza: 7 ore, escluse le soste. – Dislivello: 800 metri. – Segnavia: sentiero 50, segnalato con tacche di colore bianco/rosso. – Condizioni del percorso: strade sterrate, sentiero. – Equipaggiamento consigliato: scarponcini, giacca e berretto antivento. *Periodo consigliato: dalla primavera all`autunno. – Dove mangiare: lungo l`itinerario non si incontrano punti di ristoro; dotarsi di provviste e di acqua ad Assisi (buoni panini e torta al formaggio da Andrea, in p.za S. Rufino, poco sotto p.za Matteotti). – I buoni acquisti: a Spello, in corso Cavour 35, si trova l`enoteca Hispellum che, oltre ai vini regionali ha un vasto assortimento di altri prodotti alimentari locali (fra cui l`olio biologico), tel. 0742.651766. – Indirizzi utili: Parco naturale del Monte Subasio, Cà Piombino, Assisi, tel. 075.81518

DA PERUGIA AD UMBERTIDE

Uscendo da Perugia attraverso Porta Pesa, si discendono le pendici del colle su cui sorge la città per portarsi nella valle sottostante, la Valtiberina, ove scorre, tranquillo, il Tevere, il fiume al quale un tempo i Romani davano l’appellativo di “flavus” (“biondo”). Si giunge a Ponte Felcino; di qui si può proseguire attraverso la S.S. 298 sorpassando i paesini di Bosco, Colombella, Piccione fino a giungere a Gubbio di cui parleremo più avanti. Per il momento ci porteremo in direzione di Umbertide percorrendo la strada che attraversa la piana alluvionale del Tevere.
Deviando dalla statale si giunge a MONTELABATE ove si può ammirare la superba e grandiosa chiesa di Santa Maria. Essa, costruita nel’200, un tempo comprendeva un vero e proprio complesso abbaziale ben più vasto e potente, tanto da avere sotto la propria giurisdizione numerose chiese e castelli del territorio circostante.
Altra abbazia di rilievo è quella di San Salvatore che si trova a MONTE CORONA: qui un tempo risiedettero i Camaldolesi.
Numerosi sono anche gli eremi che sono sparsi un pò in tutta la zona. Tra gli antichi Castelli non dimenticheremo quello di Santa Giuliana, anch’esso presso il monte Corona.

Da Spoleto a Santa Anatolia di Narco | Spoleto

Itinerario lineare a piedi con partenza dalla stazione ferroviaria di Spoleto e arrivo a Santa Anatolia di Narco, in Valnerina.
Si sviluppa lungo la catena montuosa che separa la Valle Umbra dalla Valnerina. L`itinerario può essere coperto anche con una robusta mountain-bike, ma, in questo caso, occorre tener presente che, per l`impossibilità di percorrere la galleria di valico, occorre affrontare il colmo della montagna e discendere con la bicicletta a spalla gran parte dell`opposto versante fino a incontrare la strada per Tassinare. Un`alternativa meno faticosa consiste nel raggiungere Caprareccia, proseguendo sulla strada, dopo Borgiano; imboccare la statale della Forca di Cerro e, giunti al valico (alt. 734), seguire a destra la sterrata segnalata che conduce a Tassinare; qui riprendere il percorso descritto.
Infine occorre tener conto del percorso di ritorno a Spoleto che richiede da Piedipaterno (4.8 km a nord di S. Anatolia) un secondo superamento della Forca di Cerro. –