Praga una città per tutto l’anno!

Praga la città ricca di musei e eventi.

0
156
©Chantal Sikkink
©Chantal Sikkink

 

Praga volendo sarebbe visitabile tutto l’anno, a meno che, siete tra quelli che per il freddo non si sposterebbero fuori dall’Italia, però andreste a sciare in montagna!

Praga ha un infinità di musei interessanti che si potrebbero visitare nelle giornate di pioggia o freddo polare o anche per rinfrescarsi nelle calde giornate estive.  Difficile non trovare almeno un museo interessante!

Iniziamo dal Museo Nazionale (Národní muzeum), fondato nel 1818, è il museo più antico e più grande della Repubblica Ceca.

Museeo Nazionale Praga
©Chantal Sikkink

Difficile non trovarlo, è quel palazzo bello e grande che si trova in fondo (o in cima) alla Piazza San Venceslao.  Possiede circa 14 milioni di pezzi in varie collezioni di scienze naturali, mineralogia, archeologia, antropologia e numismatica.  Sotto il nome Museo Nazionale oltre al museo in Piazza San Venceslao si intendono anche altri 5 musei situati in altri luoghi: Museo delle Scienze Naturali, Museo della Storia, Biblioteca del Museo Nazionale, Museo Náprstek e Museo Ceco della Musica.  L’Edificio Nuovo, che si trova accanto a quello Storico, offre invece la mostra permanente di scienze naturali Arca de Noè e altre mostre temporanee di temi della storia e della natura.  Il Museo Nazionale ospita anche i musei dei due principali compositori della musica ceca, il Museo Bedřich Smetana e il Museo Antonín Dvořák.

Národní galerie
©Chantal SIkkink

Una altro bel museo è quello chiamato Galleria Nazionale di Praga (Národní galerie v Praze) il quale è un’istituzione statale che gestisce la più grande collezione d’arte della Repubblica Ceca. È la seconda galleria d’arte più antica d’Europa dopo il Louvre. Ha diverse sedi a Praga e anche fuori dalla capitale ceca, dove è possibile vedere le opere di artisti cechi e internazionali in mostre permanenti e temporanee. Le mostre permanenti che possono essere visitate e viste a Praga sono le seguenti:

  • Convento di Sant’Agnese (Klášter sv. Anežky České) : collezioni di arte antica, Medioevo boemo e dell’Europa centrale
  • Palazzo Kinsky (Palác Kinských): collezioni di arte asiatica e orientale
  • Palazzo Schwarzenberg (Schwarzenberský palác): collezioni del manierismo di Rodolfo II e del barocco ceco
  • Palazzo Šternberk (Šternberský palác): arte europea dall’antichità a oggi
  • Palazzo Salm (Salmovský palác): arte del XIX secolo
  • Palais des Expositions (Veletržní palác): Arti dei secoli XIX e XX
Palazzo Schwarzenberg
Palazzo Schwarzenberg©Chantal Sikkink

Il Museo Ebraico (Židovské muzeum vPraze) si trova a Josefov, il quartiere ebraico di Praga. Fondato nel 1906, è uno dei musei ebraici più vecchi del mondo.  Nel museo trovate documentato la storia, le tradizioni e le usanze del popolo ebraico in Boemia e preziosi oggetti d’arte provenienti dalle sinagoghe praghesi scomparse dopo il risanamento del ghetto ebraico praghese. Oltre alle esposizioni permanenti, alcuni edifici ospitano anche concerti ed esposizioni tematiche di breve durata.

Il Museo Franz Kafka (Kafkovo muzeum) si trova nel quartiere di Malá Strana, difficile non trovarlo, avendo di fronte un negozietto dove vedono e cuociono indiretta i biscotti allo zenzero (il profumo si sente anche con le porte chiuse) e le famose statue di David Černý che fanno la pipì!

Peeing-men
Peeing men ©hantal Sikkink

  Il museo offre una mostra intitolata “La città K. Franz Kafka e Praga”.  È composto da due parti, chiamate Spazio esistenziale e Topografia immaginaria e mostra la maggior parte delle prime edizioni dei libri di Kafka, la sua corrispondenza, diari, manoscritti e anche fotografie e disegni accompagnati da vari programmi audiovisivi e musica.

 

 

Praga è anche Mucha, un salto al Museo Mucha va fatto, anche se magari avete già

Mucha
©Chantal Sikkink

visto alcune opere sue al Národní galerie v Praze o la bellissima vetrata nel Cattedrale San Vito.  Al Museo Mucha (Muchovo Muzeum) il quale si trova proprio nel centro di Praga, a pochi minuti da Piazza San Venceslao (Václavské náměstí), è pure l’unico museo al mondo, dedicato in particolare, all’artista modernista Alfons Mucha (1860-1939).  Ci sono esposti alcuni suoi manifesti, dipinti, fotografie, disegni a pastello, arte decorativa fatta specialmente durante il suo soggiorno a Parigi e c’è un documentario sulla sua vita.

La Galleria della Città di Praga (Galerie hlavního města Prahy) è la seconda galleria più importante della Repubblica Ceca dopo la Galleria Nazionale.  Fondato nel 1963 è dedicata all’arte ceca del XIX, XX e XXI secolo. Attualmente gestisce sette edifici aperti al pubblico, tra cui la Casa alla campana di pietra (Dům u Kamenného zvonu) nella Piazza della Città Vecchia, il Palazzo Troya e il secondo piano dell’edificio della Biblioteca comunale.

Il Museo della città di Praga (Muzeum hlavního města Prahy) invece, è un’istituzione culturale le cui collezioni sono dedicate alla storia della città di Praga. L’edificio principale è stato costruito alla fine del XIX secolo e si trova vicino alla stazione della metropolitana Florenc. Attualmente il museo gestisce 14 diversi monumenti e luoghi in cui è possibile visitare e vedere mostre permanenti e temporanee, tra cui citiamo la Torre panoramica di Petřín, il Labirinto degli Specchi di Petřín, la Torre delle Polveri, la Torre del Ponte della Città Vecchia e di Malá Strana, Ponte Carlo e il Campanile cittadino di San Nicola.

Il Centro d’arte contemporanea DOX (Centum současného umění DOX) è uno spazio multifunzionale creato da un’iniziativa privata per la ricostruzione di una vecchia fabbrica nel quartiere Holešovice di Praga. È dedicato a progetti artistici che includono la riflessione critica su questioni e temi sociali attuali.

Il Museo del comunismo (Muzeum komunismu) mostra attraverso oggetti del periodo e documentari tematici il regime totalitario comunista della vecchia Cecoslovacchia dal febbraio 1948 al novembre 1989. Ricorda le istituzioni del governo comunista e anche la vita quotidiana di quegli anni. Si trova in V Celnici Street 4, vicino a Piazza della Repubblica (Náměstí republiky).

Il Palazzo Lobkowicz nel Castello di Praga (Lobkowiczký palác na Pražském hradě), l’unico edificio privato nel parco del Castello, fu costruito nel XVI secolo. Oltre alle impressionanti viste panoramiche, agli eventi culturali e ai concerti, offre una collezione della dinastia Lobkowicz. Questo museo familiare presenta opere di pittori come Velázquez, Brueghel e Canaletto, collezioni di ceramiche, armi e armature, oltre a spartiti di grandi compositori come Mozart, Beethoven e Haydn.

Il Museo Tecnico Nazionale (Národní technické muzeum) fondato più di 100 anni fa, contiene vaste collezioni dedicate allo sviluppo di specialità tecniche, scienze naturali esatte e anche l’industria nella Repubblica ceca. Le mostre permanenti che possono essere visitate sono Trasporti, Architettura, edilizia e design, Astronomia, Foto cinema, Tipografia, La tecnica nelle case, La chimica intorno a noi, Misurazione del tempo, Industria mineraria, Metallurgia / Metalli – la via della civiltà, Intercamera / Spazio, colore e movimento, La tecnica è un gioco, Studio televisivo.

Il Grévin Wax Museum (museo della cera) inaugurato nel 2014, è uno dei più grandi d’Europa, tre piani di divertimento familiare e fantasia, famoso per le sue somiglianze in cera di celebrità internazionali, reali, eroi sportivi e personaggi storici cechi, si trova vicino alla bellezza barocca dello Staré Mesto (Città Vecchia), in una delle principali vie dello shopping della città.

Questi sono solo alcuni musei, ma ce ne sono molti di più, ben documentati nelle diverse guide turistiche come quella del Touring Club Italiano,  Lonely Planet, National Geographic o la guida Michelin.

Per chi ama visitare chiese (e/o sinagoghe), la loro massima concentrazione si trova nel quartiere Malá Strana (“Piccolo Quartiere”), chiamato anche Menší město pražské (“Città minore di Praga”).

Sinagoga del Giubileo
Sinagoga del Giubileo ©Chantal Sikkink

Chiese e sinagoghe apparte Praga è anche considerata una delle città più esoteriche e magiche. La capitale della Repubblica Ceca, insieme a Torino e Lione, costituisce uno dei vertici del Triangolo di Magia Bianca.  Girovagando per le vie incontri simboli magici e occulti.  I luoghi e i monumenti maggiormente avvolti nella storia esoterica di Praga sono  Via Thunovska: vicolo in salita noto per la presenza di fantasmi, ossia spiriti invocati negli esperimenti del Dott. Cinderella;  Via Nerudova di Nove Mesto: via dove albergano antichi palazzi, botteghe e locali aventi portoni su cui sono incisi molteplici simboli esoterici, via Liliova all’interno della Città Vecchia, dove a mezzanotte appare un templare che vaga senza testa e in sella al suo cavallo bianco, il Ponte Carlo, … la Vecchia-Nuova Sinagoga dovrebbe conservare nella sua soffitta il corpo di Golem.  Per approfondire di più possiate sempre visitare musei come il Museum of Alchemists and Magicians of Old Prague (Muzeum alchymistů a mágů staré Prahy) ossia il museo di alchimisti e maghi della Vecchia Praga, Museum of Prague Ghosts and legends (Muzeum pražských pověstí a strašidel) e la Casa di Faust dove secondo una leggenda questa sarebbe stata la casa da cui Mefisto portò Faust all’inferno sfruttando un buco nel soffitto, un’altra leggenda invece sostiene che qui visse l’alchemista Edward Kelley, al servizio dell’imperatore Rodolfo II.

Non vi piacciono i musei?  Rimangono i tanti eventi che vengono organizzati durante tutto l’anno, cercateli sul sito: www.prague.eu.

Tutto questo visitare e guardare vi ha fatto venire fame o semplicemente vogliate scoprire cosa ci sia di buono da provare a Praga, leggete l’articolo della prossima domenica….