Ad Umbertide nascono maxi modellini di treni

Li realizza il giovane Gabriele Lisetti

0
108
Gabriele Lisetti
Gabriele Lisetti

Se metti insieme la grande passione per il mondo ferroviario con una spiccata manualità e precisioni, puoi realizzare un qualcosa di unico e di eccezionale, ovvero dei modelli di treni che fanno tornare bambini i grandi e fanno sentire grandi i più piccoli.

Il mondo del modellismo è fatto di sogni che diventano realtà e passioni che da hobbies si trasformano in lavoro o attività professionali di alto livello e uniche nel loro genere, al confine fra arte e artigianato ma fulcro di bellezza e di emozioni.

Uno di questi artisti è Gabriele Lisetti, 27 anni, diplomato all’Ipsia di Città di Castello e operaio specializzato alla Gm meccanica, a Umbertide costruisce modellini di treni su scala grande (5 pollici direbbero gli addetti ai lavori) nell’officina che ha ricavato sotto la sua l’abitazione.

Le parole di Gabriele Lisetti

“E’ un modo per rilassarmi e scaricare le tensioni della giornata lavorativa. Nelle ore serali mi dedico a un hobby che mi sta dando tante soddisfazioni. Ho una passione smisurata per il treno e per la riproduzione in scala esatta del modello, tutto fatto rigorosamente a mano”, racconta Gabriele a cui si illuminano gli occhi quando parla delle sue creature. Un tributo a nonno Rino e papà Massimo, che si sono passati il testimone all’ex Fcu. E l’amore per i treni sbocciato in tenera età ha fatto il salto di qualità una decina di anni fa. “Esatto. A una fiera ho visto questi modelli su scala grande. Capolavori di pazienza e di ingegno. Mi sono detto, voglio farli anch’io. Un paio d’anni per predisporre il piano d’attacco e sono partito”, dice. “Durante il lockdown gli dedicavo anche dieci ore al giorno, impossibile con i ritmi lavorativi classici. Non mi interessa se per realizzare un modellino impegno mesi, quasi un anno perché a parte il week end durante la settimana dedico poco tempo a questo hobby. Ma va bene così”.

Aggiunge Lisetti: “Siamo in contatto con i colleghi di Perugia, Foligno e Città di Castello. Condividiamo esperienze e sogni” precisa. “Dieci giorni fa Lorenzo Peroni, amministratore delegato di Srt gruppo Salcef di Fano, rimasto colpito dalle mie realizzazioni viste in rete, mi ha invitato a visitare la sede del gruppo. Sia detto per inciso che l’azienda marchigiana è leader nella costruzione di mezzi rotabili e specializzata nella costruzione e nel rinnovamento delle infrastrutture ferroviarie e per la mobilità urbana. Insomma, non proprio gli ultimi arrivati”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social