In arrivo i primi colori della Fioritura di Castelluccio

Prima sbocciano i fiori della senape selvatica e quelli del dente di leone che precedono una esplosione di colori ai piedi del Monte Vettore

0
364
Fioritura Castelluccio
Fioritura Castelluccio

La Piana di Castelluccio di Norcia, Pg, si tinge di un giallo intenso, l’altopiano ai piedi del Monte Vettore, (dove da alcuni giorni sta prendendo gradualmente forma il capolavoro degli agricoltori), regalerà agli occhi, fra breve, una grande esplosione di diversi colori, cui seguirà la raccolta della lenticchia Igp di Castelluccio di Norcia, il legume coltivato è su una estensione di circa 500 ettari, (sui 650 a disposizione dei coltivatori della zona).

La fioritura, come sempre  si completerà con il rosso dei papaveri, il bianco delle margherite e l’azzurro del fiordaliso,  (tra la fine di giugno e gli inizi di luglio), quando la tela del Pian Grande potrà essere apprezzata totalmente.

Gianni Coccia, presidente della coop degli agricoltori della lenticchia Igp, spiega anche che «la particolarità di quest’anno è rappresentata dai mantelli di fiori viola che stanno colorando le montagne intorno all’altopiano: non li avevamo mai visti e all’inizio – dice – sembrava soltanto erba più rigogliosa, mentre da una decina di giorni sono sbocciati questi fiorellini viola che a macchia di leopardo coprono i monti intorno alla piana». I coltivatori della lenticchia si sono interrogati sulla cornice viola del Pian Grande «ma – risponde Coccia – l’unica spiegazione per ora è rappresentata dalle piogge abbondanti dell’ultimo mese e mezzo», segnate anche da due leggere nevicate primaverili.

Ora, occhi puntati sul Pian Grande che si colorerà nell’arco di un paio di settimane, regalando a fotografi e turisti un capolavoro naturale trai più belli e ammirati d’Italia.

A fine luglio, quando l’esplosione dei colori sarà solo un ricordo, i coltivatori torneranno a lavorare sull’altopiano per procedere al raccolto: «La lenticchia è folta, ci aspettiamo un prodotto di ottima qualità» (Fonte: umbria24.it)