Crema di carote e calamari cotti al vapore by chef Marco Silvestri

0
450
Crema di carote e calamari cotti al vapore

Per 4 persone

800 g di carote

200 g di pangrattato

200 g di odori freschi

Finocchio, menta e salvia

8 calamari (circa 200 g)

40 g di yogurt bianco magro

30 g di olio evo. Per friggere 1 litro di olio di arachidi e farina q.b.

 

Preparazione:

Sotto un filo d’acqua corrente sciacquate bene i calamari, mondateli, eliminate la penna interna e asciugateli. Pelate le carote e tagliatele a pezzi: cuocetele a vapore per 15 minuti. Quindi introducetele in un robot da cucina e frullatele con 10 g di olio evo, fino a ottenere una crema. Tenetela in caldo. Tritate finemente le foglie di salvia, menta e finocchio e amalgamatele al pangrattato con una goccia di olio evo. Con questo composto farcite i calamari, infarinateli e poi friggeteli in abbondante olio di arachidi a 180° C finché saranno dorati. Scolateli su carta assorbente da cucina. Suddividete la crema di carote nei piatti e su ognuno adagiate due 2 calamari e guarnite con un cucchiaio di yogurt. Ricordate che i carotenoidi delle carote sono più attivi quando la carota è cotta, poiché la cottura ammorbidisce le pareti cellulari dell’ortaggio e ne favorisce l’assorbimento

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social