Umbria: il wedding tourism vale 12,5 milioni

Sempre più stranieri scelgono il Cuore verde per il giorno dei loro matrimonio

0
338
wedding tourism
wedding tourism

 

Dal consueto resoconto dell’Osservatorio italiano Destination Wedding Tourism 2019: la nostra regione si piazza al sesto posto nella top ten delle destinazioni scelte dagli sposi stranieri con una quota pari al 7,7% delle presenze.

La top ten del wedding tourism in Italia

1-Amalfi (13,3%)

2-Toscana (11,7%)

3-Costiera Amalfitana (10,4%)

4-Venezia (9,2%)

5-Firenze (8,3%)

6-Umbria (7,7%)

7-Puglia (7,3%)

8-Lago di Como (7,1%)

9-Roma (5,9%)

10-Ravello (4%)

Per quanto concerne le ambientazioni prescelte dalle coppie straniere, al top ci sono ville e dimore storiche, di cui l’Umbria è molto ricca. In proposito il dato nazionale, che può declinarsi secondo gli esperti nelle singole realtà regionali, dice che un matrimonio su quattro (25,1%) si svolge in questo contesto. Alta la quota anche dei piccoli e caratteristici borghi (11,1%). Agriturismi e country house, così come castelli e fortezze, sono scelti dal 9,4%, sono invece in calo le chiese. Tendenza che ben racconta la riduzione in atto delle cerimonie religiose e allo stesso tempo la ricerca di nuovi format per le celebrazioni civili. Tra le location più ricercate in Umbria, l’alta Valle del Tevere e il lago Trasimeno. (fonte corrieredellumbria.corr.it)