Spazio Zut di Foligno

Un ricco fine settimana tra reading musicale e teatro

0
2813
Capovilla legge Pasolini

Un fine settimana ricco, tra reading e teatro, è quello in programma allo Spazio Zut di Foligno con le due stagioni, quella musicale e teatrale, che si intrecciano.
Venerdì 10 novembre(ore 21.15, biglietto intero 10 euro, ridotto 7 euro) andrà in scena il primo spettacolo della rassegna di teatro contemporaneo ‘Re: act’: in programma Ella di Nerval Teatro, un lavoro storico e di grande risonanza a livello nazionale che viene ripreso con un nuovo allestimento dopo 10 anni. Di Herbert Achternbusch e per la regia di Eugenio Sideri vede in scena Maurizio Lupinelli.

Domenica 12 novembre (ore 18.30, ingresso 5 euro) toccherà a ‘Capovilla legge Pasolini’Pierpaolo Capovilla, conosciuto per essere il front-man di band importanti della scena italiana come One Dimensional Man e Il Teatro degli Orrori, leggerà Pier Paolo Pasolini: un evento organizzato dalla Libreria Aurora in collaborazione con lo Zut.

‘Re: play’
La nuova stagione di concerti ‘Re: play’ 2017-2018 allo Zut di Foligno ha preso già il via con molte novità, come la sezione più intima nella galleria del teatro (Re: play Unplugged) e le serate-ascolto per amanti del vinile (Re: listen). Dopo il doppio live MoRkObOt e Lilith, ora spazio al reading con un evento lineare e profondo come ‘CAPOVILLA legge PASOLINI’. Il leader di One Dimensional Man e Il Teatro degli Orrori è dal 2013 che si cimenta con tournée di reading pasoliniani. Nell’opera di Capovilla sono certamente distinguibili la sua devozione per la passione civile e l’attaccamento ai valori democratici, sempre polemicamente ribaditi nei concerti e negli incontri pubblici. Questo evento non vuole essere uno dei tanti necrologi postumi tributati a Pasolini, ma un momento vivo di riflessione attuale. Pier Paolo Pasolini fu un attento osservatore dei cambiamenti della società italiana dal secondo dopoguerra sino alla metà degli anni settanta, suscitò spesso forti polemiche e accesi dibattiti per la radicalità dei suoi giudizi, assai critici nei riguardi delle abitudini borghesi e della nascente società dei consumi. Oltre allo spettacolo, c’è la possibilità di prenotazioni posti cena nella Zut Gallery (tel. 389.0231912).

Queste le altre date della prima parte della rassegna (fino a gennaio): venerdì 17 novembre(Starfuckers + FDK), venerdì 15 dicembre (His electro blue voice + MT Zuma), venerdì 26 gennaio (Humans + Guerra).

‘Re: act’
‘Re: act’ 2017-18, la stagione di teatro contemporaneo di Foligno, è una proposta che nasce dall’interazione tra l’associazione Zoe e lo Spazio Zut (Ex Cinema Vittoria), e sarà presentata giovedì 9 novembre nel corso di una conferenza stampa convocata alle ore 11.45 a Foligno nei locali dello Zut (corso Cavour, 83). La rassegna di teatro contemporaneo, giunta al suo quarto anno, è inserita all’interno del Progetto di Residenza ‘Foligno InContemporanea’ con il contributo di Comune di Foligno, Regione Umbria, Ministero per le Attività Culturali, Fondazione Cassa di risparmio di Foligno.

Ad inaugurare la stagione sarà ‘Ella’ di Nerval Teatro. Ella sta nella carne. In quella carne straziata dalle botte, violentata nei pensieri e nelle azioni. Carne che resta appesa alle ossa solo per un filo sottile, un respiro di autoconservazione. La persona che soffre è normalmente priva della risorsa del discorso: il linguaggio adatto al dolore viene talvolta creato da coloro che non soffrono, ma parlano per conto di chi soffre. Il dolore fisico non ha voce, ma quando ne trova una, questa comincia a raccontare una storia. Ella comincia allora a vivere tra le parole, le frasi frantumate, le grida d’amore lanciate dall’inferno in cui è costretta a vivere. Ella vive la sua storia nel racconto del figlio. Che è Ella.

Nerval Teatro, fondato nel 2007 da Maurizio Lupinelli e da Elisa Pol, intreccia l’attenzione alla drammaturgia contemporanea a un percorso dedicato ai diverse aspetti del disagio. Nel 2007 la compagnia mette in scena ‘Fuoco Nero’, scritto da Antonio Moresco per Maurizio Lupinelli, seguito da Magnificat interpretato da Elisa Pol. Nel 2010 debutta ‘Appassionatamente’, prima tappa della trilogia dedicata a Werner Schwab, con sei attori, tre dei quali diversamente abili. Nel 2011 è la volta di ‘Psicosi delle 4 e 48’ di Sarah Kane. Nel 2012 debutta ‘Che cosa sono le nuvole’, liberamente tratto dall’omonimo cortometraggio di Pier Paolo Pasolini, in scena gli attori diversamente abili della Cooperativa sociale Nuovo Futuro di Rosignano Marittimo. Nel 2013 la compagnia mette in scena ‘Le Presidentesse’ di Werner Schwab e nel 2014 ‘Canelupo Nudo’. Per questo ultimo atto del Progetto Schwab la regia è stata affidata al maestro Claudio Morganti. Nel 2015 debutta ‘Attraversamenti’ liberamente ispirato all’opera di Samuel Beckett, in scena attori diversamente abili della Cooperativa sociale Nuovo Futuro di Rosignano Marittimo.

Prima dello spettacolo (ore 20 circa) sarà possibile partecipare alla Cena di Stagione nella ZUT Gallery (prenotazione obbligatoria, con limitata disponibilità di posti, al 389 0231912).

Per info:
Tel. 389.0231912
spaziozut.concerti@gmail.com
zoeteatro@hotmail.it
www.spaziozut.it