Solidarietà alla Miss di Terni offesa per razzismo

Neanche la bellezza frena la stupidità e l'ignoranza di certe persone

0
147

Fermo restando che il nostro blog è apolitico e apartitico e non vorremmo entrare in tali meandri , ci sembra opportuno esprimere tutta la nostra solidaritetà  alla Miss di Terni Anna Giulia Fossatelli  oggetto di commenti sui social relativi alla sua diversa nazionalità.

 

Quel bel sorriso solare, quei bei lunghi capelli ricci e neri non sono certo sinonimo di diversità ma di ugualianza tra tutti i popoli del mondo, troppo facile da parte dei cosiddetti “leoni da tastiera” anzi ,vigliacchi, offendere insultare una donna uguale a tutti noi.

Potremmo anche scrivere un libro sull’imbecillità di certi soggetti che dietro un pc offendono per razzismo una persona di diversa nazionalità, ci limitiamo a queste poche righe per esprimere la nostra più forte solidarietà a come ha sottoscritto il sindaco di Terni Latini.

Il sindaco Leonardo Latini ha espresso solidarietà alla ragazza: “La città di Terni si sente orgogliosamente rappresentata da Anna Giulia Fossatelli, alla quale va il mio pieno sostegno per gli insulti ricevuti.Dispiace leggere certi commenti idioti e beceri nei suoi confronti. Ad Anna Giulia e ai suoi genitori va il mio abbraccio e la mia solidarietà”. E anche il Pd si schiera con la giovane: “Esprimiamo affetto e vicinanza – si legge in un post Facebook del Pd di Terni – a questa giovanissima ragazza, vittima dell’ignoranza e della grettezza dei soliti leoni da tastiera. Le persone viaggiano, si spostano per motivi di lavoro o di studio, ma alcuni, troppi evidentemente, ancora non sanno che esistono infinite sfumature di colore della pelle e altrettanto infinite combinazioni di caratteristiche somatiche, e attribuiscono caratteristiche negative a chi è diverso da loro. Va da sé che se la sacca di ignoranza è così ampia e calcificata, non bastano gli strumenti che sono stati utilizzati fino ad ora, ma bisogna investire di più nei progetti scolastici e facilitare l’accesso agli scambi culturali, anche finanziandone un numero maggiore”. Anche le associazioni si schierano dalla parte della giovane: “Anna Giulia risponde con garbo, neanche a tono come converrebbe e i trogloditi sono pure capaci di accusarla di essere passivo aggressiva – si legge in un post social di Altrovento Umbria -. Fu forse Denny Mendez, Miss Italia nel 1997, la prima a doversi confrontare con l’idea che l’italiano debba avere per forza la pelle chiara. Da quell’epoca, abbiamo continuato a far schifo. O forse, siamo addirittura peggiorati coi social network”. Nel frattempo, dopo il nostro articolo i commenti ora sono scomparsi dalla pagina che si è invece riempita di fan della giovane che la sostengono ancora di più.

Fonte : La notizia quotidiana

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social