LEGA UMBRIA: NUOVA LEGGE SU CASE SOCIALI

"più attenzione a territori e comunità locali"

0
256
Pastorelli-Fioroni-Salvini
Pastorelli-Fioroni-Salvini

Il tema dei criteri di assegnazione delle case sociali, (meglio conosciute come “case popolari”), è di grande attualità e rientra nei programmi piu’ immediati della Lega, come del resto era stato promesso in campagna elettorale.

Un tema toccato con forza dal Sindaco di Foligno Stefano Zuccarini, il quale, (in una conferenza stampa consuntiva sulle attività del Comune), aveva sottolineato che auspicava o meglio chiedeva, una legge regionale ove si sarebbe dovuta dare priorità di assegnazione delle case sociali a cittadini italiani e quelle in esubero agli stranieri.

Fu emblematica ed efficace la frase del primo cittadino di Foligno che disse: “Si sta verificando una ghettizzazione al contrario. Le graduatorie prima debbano soddisfare gli italiani, poi gli altri”. Poi rincarando la dose aggiunse a voce alta: ” Non e’ possibile che su 1o case disponibili, 6 vadano agli stranieri “.

La dichiarazione congiunta dei Consiglieri regionali della Lega, Stefano Pastorelli e Paola Fioroni

“il disegno di legge per la nuova normativa regionale sull’edilizia residenziale sociale è pronto e presto inizierà il suo iter per l’approvazione”. “Si tratta – sostengono – di una riforma complessiva ed organica della materia che consentirà interventi più efficaci e maggiore attenzione ai territori e alle comunità locali”.
“Abbiamo inoltre rivisto i criteri per l’assegnazione degli alloggi e questo ci consentirà di rispondere alle esigenze degli umbri con particolare attenzione ad anziani, famiglie fragili e a particolari categorie sociali” spiegano Pastorelli e Fioroni.
“Tra i punti fondamentali della nuova legge, in primo luogo – aggiungono -, c’è un nuovo sistema di programmazione regionale degli interventi per ambiti territoriali coincidenti con le zone sociali, in cui sono protagonisti i Comuni ai quali competerà la rilevazione dei fabbisogni abitativi e del patrimonio edilizio disponibile”. (fonte: ansa-umbria.it, fonte foto: assisinews.it)