Il “Lavoro agile” protagonista a Umbria Libri 2020 con “SMART WORKING.

L’ufficio a km 0” di Guido Perosino, Intermedia Edizioni

0
58
smart working

Ne parleranno l’autore Guido Perosino e la giornalista Vanna Ugolini, in occasione dell’edizione perugina di Umbria Libri, domenica 11 ottobre alle 17.30,  Perugia San Pietro Biblioteca Mario Marte, Sala Periodici

 

Il tema dello “Smart Working” protagonista a Umbria Libri 2020. Il “lavoro agile” o “lavoro intelligente” sarà infatti al centro di un incontro in programma domenica 11 ottobre alle 17.30,  presso la Sala Periodici della Biblioteca Mario Marte – Complesso San Pietro, Perugia.
Il dibattito, moderato dalla giornalista Vanna Ugolini, affronterà il tema di massima attualità che, negli ultimi mesi, ha coinvolto tutti in prima persona. L’emergenza legata alla pandemia da Covid-19 ha imposto, infatti, la necessità di una rapida riorganizzazione degli schemi di interazione, che ha portato all’attenzione di tutti il lavoro da remoto come opportunità di sperimentare un modello in grado di conciliarsi con la sfida globale.

Il confronto partirà dalla presentazione di “SMART WORKING. L’ufficio a km 0”,  Intermedia Edizioni.

Figura centrale dell’incontro sarà l’autore del saggio, Guido Perosino.

Manager aziendale di grandissima esperienza, Perosino affronta il tema dello Smart Working e di modelli innovativi di lavoro, attingendo a una ricca esperienza personale.

L’autore, lo ricordiamo, ha avuto una carriera manageriale vasta, ricca di esperienze in Italia e all’estero, nei ruoli di amministratore e direttore in aziende molto diversificate, dove il comune denominatore è rappresentato dalla capacità organizzativa, di gestione e coordinamento, spaziando dall’agricoltura all’industria, fino ad enti pubblici “di trincea”, in società di progetto per la realizzazione di importanti arterie stradali. Oggi è Amministratore Delegato di Anas International Enterprise S.p.A. La sua esperienza di gestione delle persone, dove la parola “umana” deve prevalere, sicuramente, sul termine “risorsa”, lo ha portato a interessarsi a modelli innovativi di organizzazione e di lavoro, studiando, implementando e sperimentando lo Smart Working, anche in prima persona, fin dal 2008, nella convinzione che “Il lavoro può definirsi intelligente solo se riesce a salvaguardare e soddisfare le esigenze dei tre protagonisti in gioco: il lavoratore, l’azienda, la collettività”.

 

“Pubblicare un saggio di così alto valore culturale e sociale ha rappresentato una grande opportunità, – spiega Isabella Gambini, titolare di Intermedia Edizioni – Il saggio ha infatti il grande merito di invitare a vincere gli atteggiamenti conservativi e la diffidenza, ancora oggi diffusa, verso il cambiamento. Il superamento dei vecchi schemi consolidati e l’apertura a modelli di occupazione più funzionali, come ci fa notare l’autore, saranno in grado di realizzare una rivoluzione profonda e radicale, estremamente positiva in termini di: gestione del tempo, conciliazione fra lavoro e famiglia,  pari opportunità,  migliore vivibilità delle città, riduzione del traffico,  rivitalizzazione delle  periferie e dei borghi e, non ultimo, di salvaguardia dell’ambiente, con una conseguente migliore qualità generale della vita e della salute. Oltretutto – conclude l’editrice – il modello risulta valido per tutti i settori, compreso quello dell’agricoltura, come ampiamente spiegato nel paragrafo dedicato all’intervista all’onorevole Filippo Gallinella, Presidente della Commissione Agricoltura alla Camera.

Coraggio, sfida e responsabilità saranno allora le parole chiave di una più ampia declinazione del concetto di innovazione”.

 

Per volontà dell’autore, Guido Perosino, il ricavato dei diritti d’autore, derivante dalla vendita del libro, verrà devoluto alla Protezione Civile Emergenza Covid-19.