Cucinelli l’Angelo di Norcia

Il re del cshmeer si è impegnato a recuperare tre beni culturali di Norcia

0
469
Brunello Cucinelli
Brunello Cucinelli

Se è vero che il terremoto del 2016, con la sua devastante furia, si può, metaforicamente parlando, paragonare ad un demonio che semina morte e distruzione, è vero che non esiste metafora migliore per descrivere Brunello Cucinelli come un Angelo di Norcia, amorevole, protettivo e inaspettato.

Gli interventi per ridare vita e immagine alla piazza di San benedetto di Norcia

Brunello Cucinelli ha annunciato ufficialmente di contribuire alla ristrutturazione di importanti edifici storici di Norcia: la Torre Civica, il Teatro Civico e, a sorpresa, anche del restauro del Museo della Castellina.

​La prospettiva degli interventi è stata presentata nell’Accademia di Solomeo dall’imprenditore del cashmere, insieme al  sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

I progetti di recupero della Torre Civica e del Teatro avranno inizio nelle prossime settimane”. mentre la grande novità sta nel restauro del Museo della Castellina, affinchè possa essere ripristinata gran parte dell’immagine della Piazza San benedetto e si possa fare in modo che le opere attualmente custodite nel deposito di Santo Chiodo di  Spoleto, possano tornare nel loro luogo d’origine.

Le parole emozionate del Sindaco di Norcia

-Ringraziamo di cuore Brunello Cucinelli e la sua famiglia – ha detto il sindaco Alemanno – per aver abbracciato fin da subito il progetto con questo ulteriore gesto di vicinanza nei confronti della nostra comunità e della nostra città. La torre campanaria rappresenta il simbolo civico più alto: la campana ha scandito i momenti più importanti della nostra Comunità e quanto prima potremmo tornare a risentire i suoi rintocchi. Il suo recupero indicherà la possibilità che ce la stiamo facendo e al contempo che la ricostruzione pubblica e privata è partita. Quando inizierà lo smontaggio della torre  credo che sarà un momento entusiasmante e di speranza per tutti-.
L’ingresso delle gru in Piazza San Benedetto avrà tempi brevi ed è previsto fra circa un mese. -Restituire alla nostra comunità il palazzo municipale e il teatro civico (ha concluso il primo cittadino), consentirà alla città di tornare quanto prima ai livelli raggiunti prima del sisma-.