Ricetta Castagnaccio by Chef Marco Silvestri

Un dolce adatto alla stagione

0
237
castagnaccio
castagnaccio

Siamo nel periodo delle castagne, per  gli amanti di questo frutto, lo Chef Marco Silvestri ha pensato di proporre il dolce –principe- a baqse di castagne, il Castagnaccio, tipico delle zone della Toscana, della Emilia Romagna e dell’Umbria, ormai conosciuto e cucinato in tutta Italia.

Si tratta di un dolce molto gustoso, fatto con ingredienti semplici e poveri, tutti di stagione,  proveniente dalla tradizione gastronomica contadina, quando con il poco si doveva ottenere molto. Un piatto comunque molto energetico, adatto a colazione, merenda o come dolce di fine pasto.

RICETTA DEL CASTAGNACCIO

– 300 g di farina di castagne

– 380 g di acqua fredda

– 4 cucchiai di zucchero

– 2 cucchiai di olio extravergine di oliva

– 40 g di uvetta

– 40 g di pinoli

– 40 g di gherigli di noce

– 2 rametti di rosmarino

– 1 pizzico di

Preparazione del Castagnaccio

-1 Iniziate la preparazione del castagnaccio mettendo a bagno l’uvetta in acqua fredda e tostando i pinoli in un padellino antiaderente.

-2 In una ciotola setacciate la farina di castagne e unite un pizzico di sale, lo zucchero, 2 cucchiai di olio e l’acqua. L’acqua va aggiunta a filo, poca alla volta, continuando a mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi. Dovrete ottenere un composto fluido ma non eccessivamente liquido.

-3 Unitevi la metà dell’uvetta strizzata, dei pinoli e delle noci. Mescolate bene.

-4 Ungete con olio una teglia rotonda di 26 cm di diametro, versatevi il composto e guarnite la superficie con le noci, i pinoli e l’uvetta rimasti e con gli aghetti di rosmarino.

-5 Terminate con un filo d’olio e passate a cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti, fino a quando sulla superficie non si saranno formate delle piccole crepe.

-6 Sfornate il castagnaccio e lasciatelo raffreddare prima di servirlo.

CONSIGLI DELLO CHEF

Una volta che avete mescolato la farina con l’acqua lasciate riposare il composto per 30 minuti prima di procedere alla cottura. Distribuite la frutta secca sul catagnaccio e versate un abbondate filo di olio prima di mettere il dolce in forno. Se il tempo stringe utilizzate lo stesso composto per fare delle frittelle da cuocere in olio bollente: 5 minuti e sono belle che fritte. Una rigirata nello zucchero semolato e sono pronte.