La felicità di passeggiare con il cane.

I consigli dell'esperto per rendere l'esperienza gioiosa |

0
179
Finalmente le giornate si allungano e torna il bel tempo, le condizioni ideali per portare a spasso il nostro cane. Dedicare quotidianamente una parte del nostro tempo al gioco e alle passeggiate è l’emento sul quale si basa il buon rapporto con l’amico pet di casa. Facciamolo correre e facciamogli così scaricare le energie ma proviamo anche a fargli fare qualche piccolo esercizio (seduto, resta, terra, zampa…), questo consentirà non solo di cementare il proprio legame con il fedele amico, ma anche di stimolare e fare lavorare la sua testa passando insieme tempo piacevole e divertente. Ricordiamoci che la noia è una delle principali cause di comportamenti indesiderati, come i danni domestici e i prolungati latrati. Per richiamarlo e gratificarlo negli esercizi occorre premiarlo con le ricompense specifiche. Usare snack (o 'premietti') per educare i cuccioli, ma anche i cani adulti, li aiuta a collaborare e li motiva ad impegnarsi. Gli snack per cani sono prodotti completi dal punto di vista alimentare e sono già proporzionati. E' bene comunque non abusarne onde evitare un aumento del peso del caro amico a quattro zampe. Spesso infatti viene consigliata la somministrazione degli snack più volte al giorno, sottraendo però la quantità corrispondente dalla quantità di cibo totale prevista dalla razione giornaliera. Inoltre molti snack garantiscono anche una perfetta igiene orale, scongiurando placca e disturbi dentali. La loro consistenza li rende un giocoso beneficio anche per le gengive. Infine nelle passeggiate occorre prediligere l’uso della pettorina rispetto al collare: questo strumento è infatti meno stressante per il cane e aiuta a gestirlo meglio. Esistono vari tipi di pettorali, diversi materiali e modelli, ma al momento della scelta ricordarsi sempre di verificare che non stringa troppo il collo e che lasci libere le articolazioni delle zampe. Se in passeggiata il caro amico peloso si dimostra un po’ indisciplinato, se tira a destra e a manca, rendendo difficile il controllo, si può in primo luogo ricorrere a pettorali specifici per l’educazione (metodo gentile o gentle leader) che dissuadono il cane dallo strattonare e tirare al guinzaglio. Amici a due e quattro zampe… Buona passeggiata!
passeggiare con il cane

Per passeggiare con il cane bisogna attendere le condizioni ideali, come una bella giornata di sole e scegliere un  percorso in mezzo alla natura.

Le passeggiate migliorano  il rapporto con il nostro cane.

Dedicare quotidianamente una parte del nostro tempo al gioco e alle passeggiate è l’elemento sul quale si basa il buon rapporto con l’amico pet di casa.

Facciamolo correre e facciamogli così scaricare le energie ma proviamo anche a fargli fare qualche piccolo esercizio (seduto, resta, terra, zampa). Questo consentirà non solo di cementare il proprio legame con il fedele amico, ma anche di stimolare e fare lavorare la sua testa passando insieme momenti  piacevoli e divertenti.

Il premio è molto importante.

Ricordiamoci che la noia è una delle principali cause di comportamenti indesiderati, come i danni domestici e i prolungati latrati.

Per richiamarlo e gratificarlo negli esercizi occorre premiarlo con le ricompense specifiche.
Usare snack (o ‘premietti’) per educare i cuccioli, ma anche i cani adulti, li aiuta a collaborare e li motiva ad impegnarsi.

Gli snack per cani sono prodotti completi dal punto di vista alimentare e sono già proporzionati.
E’ bene comunque non abusarne onde evitare un aumento del peso del caro amico a quattro zampe.

Spesso infatti viene consigliata la somministrazione degli snack più volte al giorno, sottraendo però la quantità corrispondente dalla quantità di cibo totale prevista dalla razione giornaliera.

Inoltre molti snack garantiscono anche una perfetta igiene orale, scongiurando placca e disturbi dentali.
La loro consistenza li rende un giocoso beneficio anche per le gengive.

Infine nel passeggiare con il cane, occorre prediligere l’uso della pettorina rispetto al collare: questo strumento è infatti meno stressante per il cane e aiuta a gestirlo meglio.

Esistono vari tipi di pettorine in  diversi materiali e modelli ma al momento della scelta ricordarsi sempre di verificare che non stringa troppo il collo e che lasci libere le articolazioni delle zampe.

Se il passeggiare con il cane  diventa complicato, in quanto il nostro caro amico peloso si dimostra un po’ indisciplinato, se tira a destra e a manca, rendendo difficile il controllo, si può in primo luogo ricorrere a pettorine specifiche per l’educazione (metodo gentile o leader-gentile) che dissuadono il cane dallo strattonare e tirare al guinzaglio.

Amici a due e quattro zampe…
Buona passeggiata!