Autunno tempo di foliage, tempo di fare un bel giro in bici

La green road Assisi-Spoleto-Norcia

0
163
Fonti del Clitunno @mapio.net

Chi ama la natura e il ciclismo può immergersi nei fantastici paesaggi umbri, volendo anche con escursioni guidate.  Fare ciclismo in Umbria significa percorre una rete di viabilità secondaria, fatte di strade forestali, mulattiere, sentieri, carrareccie, strade con basso impatto di veicoli a motore che consente di addentrarsi nella parte della nostra regione più affascinante e sconosciuta: il Bosco Sacro di Monteluco, il Monte Subasio, la Greenway ex-ferrovia Spoleto-Norciale montagne folignate, il parco nazionale dei Monti Sibillini, o percorrere itinerari di rinomato interesse enogastronomico come Le Strade del Vino o le Strade dell’Olio.

Il Terminal-Le Mattonelle nasce con l’obiettivo di essere un punto di riferimento per tutti coloro che amano passeggiare a piedi o in bicicletta è ubicato sulla pista ciclabile Spoleto-Assisi (Pontebari di Spoleto) occupando una posizione strategica per il turismo dolce in Umbria come bivio che collega con la ciclavia Ex-ferrovia Spoleto-Norcia, formando la Green Road:  “Ciclabile Assisi-Spoleto-Norcia” (Umbria).

Green Road Ciclabile Assisi-Spoleto-Norcia :
102 km complessivi, i primi 51 tra Assisi e Spoleto attraversando alcuni dei borghi più belli del Cuore Verde d’Italia come Trevi e Spello, gli altri 51 seguendo il sedime dell’ex ferrovia da Spoleto a Norcia, tra gallerie e viadotti e percorsi elicoidali che scavalcano i monti che si trovano tra le due città.
Le pendenze sono moderate (al massimo 4,5%), tutto il tracciato è in sicurezza e permette di scoprire le bellezze storico-paesaggistiche della Valle Umbra. La Green Road Ciclabile Assisi-Spoleto-Norcia è stata premiata nel 2015 con L’ Italian Green Road Awards come la pista ciclabile più bella del nostro paese.

Questa ciclovia non rappresenta soltanto il collegamento dolce tra Assisi-Spoleto-Norcia, ma anche una cerniera da cui si diramano altri percorsi che consentono di vivere e di scoprire la parte più intima di questa parte dell’Umbria.

Monteluco, la Montagna Sacra:

Partendo sempre dal Terminal-Le Mattonelle, e attraversando la città di Spoleto, si può scegliere di salire lungo gli antichi sentieri del Monteluco, la montagna sacra sin dall’epoca pagana, scelta come luogo di isolamento e meditazione prima dagli eremiti siriaci e poi da Francesco e dai suoi seguaci, che ancora oggi occupano il piccolo convento ai margini del bosco già sacro al dio Giove. La rigogliosa vegetazione, un ambiente naturale di straordinaria bellezza e una fitta rete di sterrati, sentieri e impegnativi single track lo rendono un luogo ideale per gli amanti della mountain bike e del trekking, poiché offre una varietà di percorsi praticamente infinita.

 

Fa bene all’ambiente, fa bene al cuore!

La foto della copertina proviene dal sito https://mapio.net

 

  

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social