Umbria da Visitare Paciano

0
140
Paciano

Paciano: Gioiello Medievale tra Olivi e Panorami Incantevoli

Situata strategicamente sulle pendici del Monte Petrarvella, a 329 metri sul livello del mare, Paciano risplende con la sua essenza medievale. Circondata da rigogliosi oliveti e una vasta vegetazione boschiva, offre vedute panoramiche che spaziano dal Lago Trasimeno fino al Monte Amiata, passando per la Valdichiana.

Architettura Urbana e Difensive

L’architettura urbana di Paciano, risalente al XIII secolo, si sviluppa su tre strade parallele, intervallate da vicoli ortogonali di percorso interrotto. Le storiche mura difensive includono sei torri e tre porte principali: la Porta Fiorentina, la Porta Perugina e la Porta Rastrella. Durante il Medioevo, Paciano era un castello di vitale importanza per la salvaguardia del dominio Perugino nel territorio del Chiugi.

Rimane testimonianza dell’antico insediamento di Paciano Vecchio, situato più in alto, con una torre chiamata Torre d’Orlando.

Chiese e Palazzi Storici

Le chiese di Paciano sono numerosi e ricchi d’arte. La Chiesa di San Giuseppe, nota anche come “Di Dentro”, ospita il prezioso gonfalone della “Madonna della Misericordia”, un affresco del tardo XV secolo associato allo stile di Benedetto Bonfigli. Adiacente a questa si trova la Chiesa di San Carlo Borromeo, risalente ai secoli XVI-XVII, con un’opera lignea raffigurante Cristo del XVII secolo.

A fianco della Porta Rastrella, si erge la Rocca Buitoni, vicino alla quale si trova Palazzo Cennini, caratterizzato da magnifiche logge rinascimentali. Dello stesso periodo è anche Palazzo Baldeschi, con scale monumentali su probabile disegno del Vignola. Appena oltre la Porta Fiorentina, da dove si può ammirare il Lago Trasimeno, si trova la Chiesa di Santa Maria.

Affascinanti Chiese Extra Muros e Tesori d’Arte

La Chiesa della Madonna della Stella, posizionata al di fuori delle mura cittadine, incanta con affreschi del pittore perugino Scilla Pecennini, datati alla seconda metà del XVI secolo. Lungo la strada panoramica che conduce a Panicale, si scopre la Chiesa di San Salvatore in Ceraseto, con un affresco di Giovan Battista Caporali che rappresenta “Salvatore in Trono fra San Pietro e San Giovanni Battista”.

La vecchia sede della Confraternita del Santissimo Sacramento custodisce una collezione d’arte che documenta la storia di Paciano dal periodo etrusco fino al pieno Seicento. La collezione include una maestosa “Crocifissione” dipinta da Francesco da Castel della Pieve a metà del XV secolo.

Il Parco Florofaunistico del Monte Pausillo

A breve distanza dal centro storico di Paciano, a 600 metri di altitudine, si estende il Parco Florofaunistico del Monte Pausillo, immerso in un ambiente naturale incontaminato. Da questa posizione privilegiata, lo sguardo spazia dal Monte Amiata agli Appennini Umbro-Marchigiani, dal Lago Trasimeno fino a Perugia e al Monte Subasio, in un tripudio di bellezza naturalistica.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social