Torna l’Albero di Natale più grande del mondo sull’acqua

"Luci sul Trasimeno" un successo pronto a ripetersi a Natale 2021

0
293
Luci sul Trasimeno
Luci sul Trasimeno

Un progetto coraggioso quanto meraviglioso, che nel 2019 ha riscontrato un eccezionale afflusso di visitatori e turisti a Castiglione del Lago, l’organizzazione farà sicuramente il bis e probabilmente andrà anche oltre ogni aspettativa.

Una idea straordinaria che porterà migliaia di persone sulle sponde del lago Trasimeno creando anche un interessante indotto turistico ed economico, specialmente dopo la pesante crisi per il Covid-19 che ha penalizzato molte attività commerciali e ricettive.

Un successo che ha superato i confini italiani, tanto che la prestigiosa rivista Forbes, nella versione americana online, suggerì Castiglione del Lago come meta per passare il Natale in Italia: «L’incantevole città di Castiglione del Lago in Umbria ospita quest’anno “Luci sul Trasimeno” che vede l’Albero di Natale più grande del mondo proiettato su uno specchio d’acqua…». Saranno tantissime le novità di questa edizione che inizierà sabato 4 dicembre e si concluderà domenica 9 gennaio 2022 e che saranno svelate un po’ alla volta.

Ci saranno spettacoli di intrattenimento sia all’interno della Rocca Medievale che lungo le strade del paese, un mercatino natalizio in piazza Dante Alighieri, sotto al Rondò, il Presepe Monumentale al Poggio ancora più ricco e suggestivo, una nuova pista di pattinaggio su ghiaccio, la Casa di Babbo Natale e tante attrazioni dedicate ai più piccoli e tutte incentrate sulla storia di “Ascanio, il pesciolino geniale”, il nuovo personaggio a cui è stato dedicato un cartone animato e presto un libro. “Luci sul Trasimeno” è insomma una grande kermesse per tutti ma con un occhio particolare rivolto alle famiglie: un evento che, come già successo nel 2019, ha saputo unire, valorizzare e promuovere tutto il territorio del lago e della vicina Toscana.

E’ proprio il caso di scriverlo a lettere cubitali: il Comune e le persone di Castiglione del Lago hanno una marcia mentale in più, hanno saputo e sanno vedere oltre l’orizzonte!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social