Percorre 200 km per tornare dal proprietario che lʼaveva abbandonato

L'incredibile storia di Maru un cucciolo di un anno che si trovava su un treno nella Transiberiana quando è fuggito. Due giorni dopo è stato trovato in una zona industriale vicina alla casa del padrone

0
678

E’ accaduto in Russia, il cucciolo Maru ha percorso più di 200 km,  (ha attraversato le foreste della Siberia, senza temere lupi e orsi),  pur di tornare dall’infame padrone, per non scrivere di peggio e che lo aveva abbandonato e mandato in un canile.

Protagonista della storia, brutta e bella nel contempo, e’ un Bullmastiff di un anno. Il cucciolo si trovava su un treno della Transiberiana diretto a Novosibirsk, poi, alla fermata di Achinsk, è fuggito, usando le sue zampe per aprire lo sportello della carrozza.

Due giorni dopo è stato trovato in una zona industriale, proprio vicino alla casa del proprietario che l’aveva abbandonato perché diceva di essere allergico ai cani. Sembrava avere le lacrime agli occhi, come hanno riportato i soccorritori.
Maru ha seguito con precisione la ferrovia Transiberiana – la più lunga al mondo – verso Est. Quando è stato trovato, era esausto e zoppo. Secondo quanto riportato dal personale del treno, durante il viaggio il cucciolo è apparso molto provato e spaventato.

Ora Maru si trova in cura a Novosibirsk per via delle ferite riportate. Ancora non si sa cosa le succederà una volta uscita dall’ambulatorio veterinario. Fonte tgcom24.it

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social