Passeggiata Francescana e la nuova Via del Trasimeno

Percorsi di trekking in Umbria.

0
350
passeggiata francescana
© Chantal Sikkink photographer

Il trekking in Umbria è una attività sportiva molto praticata per la bellezza dei paesaggi e per percorsi molto interessanti e variegati tra loro.

La primavera ci invita a fare delle passeggiate, per raccogliere asparagi o semplicemente per respirare una boccata d’aria fresca.  C’è chi sceglie il percorso verde ma c’è anche chi infila scarponcini e zaino e sceglie percorsi più avventurosi.

Noi umbri conosciamo bene la Via Francigena che viene da molti considerato la Via di San Francesco ma la Via Francigena, è parte di una serie di vie, dette anche vie romee, che dall’Europa in particolare dalla Francia, conducevano a Roma e di qui proseguivano verso la Puglia, ove vi erano i porti d’imbarco per la Terrasanta, meta dei crociati e dei pellegrini.

La “vera” passeggiata Francescana è quella di Kees Roodenburg. Il signore Roodenburg ha iniziato a raccogliere dati sui i luoghi, le vie che San Francesco avrebbe scelto per andare a Firenze e Roma, città che lui visitò più di una volta.  A San Francesco piaceva la natura e proprio per questo sceglieva strade e stradine che lo portavano attraverso paesaggi bellissimi.  Dopo avere percorso diverse volte le strade e stradine trovate durante le sue ricerche ha creato la Passeggiata Francescana.

Una passeggiata che ti porta a visitare diverse chiese, chiesette e conventi che lo stesso San Francesco avrebbe visitato.  La “Via” che lui ha ideato è lunga 495 km e suddiviso in 32 tappe.  Si parte da Firenze, dalla Santa Croce ove inizialmente San Francesco costruì una chiesetta e delle capanne.  Però si potrebbe anche direttamente iniziare a S.Ellero evitando così di iniziare la passeggiata con un viaggio in treno (Firenze – S. Ellero).

La prima tappa è subito un bel battessimo di ciò che è la Via Francescana di Roodenburg, si sale di 1015 m, essendo l’arrivo il Passo della Consuma.  Fortunatamente la prossima tappa si sale solo 320 m e uno ritrova la voglia di proseguire, soprattutto chi non è abbastanza allenato.  Le tappe sono ben descritte e ci sono le mappe per i più esperti.  Per ogni tappa è stata predisposta una lista di alberghi, ristoranti, B & B, con indirizzo, numero di telefono e email.

I paesaggi ti fanno completamente dimenticare in che epoca vivi.  Cammini per ore e ore senza incontrare anima viva se no qualche lepre, cervo o cinghiale.  A secondo la stagione scelta cammini in mezzo a funghi mai visto prima, fiori piccoli o grandi da colori teneri o sgargianti.

Oltre a godere di vedute meravigliose si inizia  a liberare la mente e a guardarsi a livello interiore.

Ogni tappa è diversa, non solo per percorsi e paesaggi ma cambiano le emozioni che si provano durante le passeggiate stesse.

Un giorno perdi la fiducia in te stessa, avendo dovuto faticare al quanto per una grande salita  come quella che da Sansepolcro porta, passando per Montecasale a Lama, oppure la salita che affronti sul Subasio, la tappa Assisi – Monte Subasio – Spello.

Poi hai quei giorni dove cammini abbastanza in piano e ti galvanizzi  per le salite affrontate e vinte.  Entrare ad  Assisi è stato emozionante, malgrado ci sia stata un infinita di volte prima.   Non so cosa accadrà quando finalmente raggiungerò Roma, lacrime o un salto nell’aria!?  So però che ho istaurato un “legame” particolare coi miei compagni di “viaggio” e che riesco a superare i miei limiti, non importa se un giorno ciò causerà qualche dolore muscolare o una semplice vescica.

 

La prossima volta che avete voglia di fare un pò di trekking, scegliete magari un pezzo della Passeggiata Francescana, non fate sempre il solito giro, le vie da percorrere sono tante, ci sono i sentieri della CAI , la Francigena, … e La Via del Trasimeno che è stata presentato ieri a Passignano dal suo ideatore Fabrizio Pepini e i suoi amici (l’associazione “Camminare Guarisce”), un percorso di 160 km suddiviso in 7 tappe … chi sa, camminando, cambiando, pure voi percorrete un tratto lungo della Francigena, Via di San Franceso o altro!?  Buona passeggiata.                                    Siti per il trekking:                www.franciscaansevoetreis.nl               www.viefrancigene.org                              www.laviadeltrasimeno.org                      www.lagotrasimeno.net