La ricetta del casatiello

dello chef Marco Silvestri

0
1639
casatiello

Il casatiello è un piatto di Pasqua tipico del napoletano, ideale per le scampagnate viene proposto qui nella versione dello Chef Marco Silvestri.

Ingredienti per l’impasto di 4 persone:

Farina 00

700 gr

Olio evo

70 ml

Lievito Di Birra

7 gr secco

Acqua

500 ml

Zucchero

5 gr

Sale

15 gr

Pepe

q.b.

Ingredienti per il ripieno

Salame

300 gr

Pancetta Affumicata

150 gr

Scamorza Affumicata

100 gr

Provolone Piccante

100 gr

Pecorino

50 gr

Parmigiano

50 gr

Uova

6

Strutto

10 gr

Preparazione:

Per l’impasto del casatiello mettere nella planetaria la farina, olio evo , il lievito diluito in un pochino di acqua tiepida (la temperatura corretta di questa deve essere circa 30°), l’acqua, lo zucchero e il pepe; azionare la planetaria e quando gli ingredienti iniziano ad amalgamarsi unire il sale. Lavorare l’impasto per circa 10 minuti in modo da renderlo perfettamente omogeneo ed elastico. Una volta pronto farlo riposare in un contenitore largo, coperto da un canovaccio, in un luogo caldo fino a che l’impasto non ha raddoppiato il suo volume.

Una volta che l’impasto del casatiello è pronto stenderlo formando un rettangolo di circa 40x60cm; tagliare una striscia di impasto larga 2 cm che servirà per la decorazione finale.

Tagliare formaggi e salumi a cubetti, distribuirli misti su tutta la superficie dell’impasto, spolverizzare con parmigiano e pecorino grattugiati, quindi arrotolare l’impasto fino ad ottenere un salsicciotto abbastanza lungo in modo da riempire a 360° la tortiera a ciambella, ben unta con lo strutto.

Coprire il casatiello con un canovaccio e farlo lievitare nuovamente per un’ora. Infine distribuire sulla superficie di questo rotolo le uova intere con il guscio, bloccarle con due strisce di pasta incrociate. Spennellare il casatiello con l’uovo rimasto e farlo cuocere in forno preriscaldato a 185° per almeno 50 minuti, o comunque fino a cottura.

Consiglio dello chef

Suggerimenti: con le dosi qui indicate, l’impasto risulterà molto morbido; per i meno esperti, si può diminuire la dose dell’acqua di 80ml (quinti utilizzarne 420 ml) in modo da ottenere un impasto leggermente più sodo e lavorarlo con più facilità
Il sale metterlo sempre alla fine altrimenti blocca la lievitazione