LA CAVALLA ALBINA TESTIMONE DI ECCELLENZA UMBRA

Puledrina nato dalla cavalla albina nell'allevamento da corsa

0
226
La puledrina di Via Lattea
La puledrina di Via Lattea

 

In un momento di difficoltà causato dalla pandemia, con problemi che investono anche il mondo dell’agricoltura e della zootecnia, la nascita di un cavallo, da una mamma “speciale” come una cavalla albina, rappresenta un momento di speranza e di invito alla resilienza anche per questo comparto.

L’allevamento di cavalli da corsa da trotto, guidato da Sergio Carfagna echeggia nella cronaca mondiale del settore, grazie alla nascita della puledra, dalla cavalla Via Lattea.

Tale allevamento è sinonimo ed esempio di professionalità, sacrifici, tenacia e passione, elementi determinanti in un periodo difficile come quello che stiamo attraversando.

La nota dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Roberto Morroni

“L’allevamento umbro di cavalli da corsa, in questo caso da trotto, ha raggiunto livelli di qualità davvero significativi, per certi aspetti scientifici eccezionali, grazie alla passione, tenacia e sacrificio quotidiano di imprenditori come Sergio Carfagna, balzato in questi giorni agli onori della cronaca mondiale con la nascita del primo puledro femmina di Via Lattea, la cavallina albina nata e cresciuta ai piedi della Basilica di Assisi”.

“È la testimonianza concreta – prosegue Morroni, di come, pur fra mille difficoltà strutturali ed economiche acuite dalla pandemia, la qualità e le eccellenze dei prodotti ‘made in Umbria’ del comparto agricolo, nella fattispecie allevatoriale, non temono confronti. Davvero una bella storia, della quale complimentarsi, estendendo il plauso al settore legato a vari livelli al mondo del cavallo che a questa regione ha sempre dato importanti soddisfazioni.”

(Fonte: https://www.ansa.it/umbria/)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social