Gli eventi in Umbria di primavera, tante le mostre di arti visive

Una panoramica di interessanti appuntamenti artistici.

0
971
arti visive

 

Questo articolo vuole essere una guida condensata di alcuni eventi in Umbria di natura prettamente artistica. Iniziative che possono appagare gli occhi e la mente di quanti amano l’arte visiva nelle sue varie forme ed espressioni, da quelle classiche a quelle più moderne.

Museo di Bettona, (Pg) fino al 10 giugno 2018.

In mostra due importanti opere  custodite nei Depositi della Galleria Nazionale dell’Umbria: la Madonna degli Alberelli di Eusebio da San Giorgio e lo scomparto raffigurante San Girolamo del Perugino. Un’occasione straordinaria per poter  ammirare questi capolavori del Rinascimento.

Chiesa Monumentale di San Francesco, Gualdo Tadino (Pg) dal 17 aprile  al 28 ottobre 2018.

“Meraviglie ed Estasi” è il titolo della mostra del pittore contemporaneo Luciano Ventrone. La mostra, curata da Vittorio Sgarbi  e da Cesare Biasini Selvaggi, conduce i visitatori in un emozionante percorso composto da pittura, luci, colori e scenografia, con un risultato finale di immagini altamente spettacolari.

Borgo di Corciano, (Pg), dal 7 al 8 aprile 2018.

Due giorni tutti dedicati all’orticultura e a tutto ciò che le ruota  intorno, con il centro storico del borgo che si vestirà di primavera. la seconda edizione di Orti Fioriti. la manifestazione che coinvolgerà tutti i cittadini di Corciano nasce e si svolge per riportare nell’acropoli quella cultura dell’orto e dei fiori che negli scorsi anni ne aveva fatto un paese colmo  di profumi e di  accesi colori.

Chiesa Santa Maria della Misericordia,  Perugia fino al 16 aprile 2018.

Mostra del fotografo  Pietro Croccchioni, un , profondo conoscitore del colore, pittore: in mostra c’è Pietro Crocchioni e le sue opere, in una antologica, ‘Orizzonti di una vita’. Gli orari sono dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Ciac (Centro italiano arte contemporanea) Foligno, (Pg), fino al 30 settembre 2018.

Ripensare lo spazio urbano e riappropriarsi del tempo: questi i temi posti al centro della mostra ‘Ugo La Pietra & Giuseppe Stampone’,  al Ciac (Centro italiano arte contemporanea) di Foligno  e curata da Italo Tomassoni, Giacinto Di Pietrantonio e Giancarlo Partenzi, l’esposizione affianca l’arte territoriale e per il sociale di La Pietra all’arte intesa come azione partecipativa di Stampone, raccogliendo una gamma di opere che va dall’installazione al disegno fino al video.

Vie interne di Amelia, (Tr), fino al 30 aprile.

Una esposizione collettiva e itinerante, nel dedalo di vie del centro storico di Amelia, la prima edizione del Festival di arte contemporanea “Sentieri”, organizzato dal Centro ricerca arte contemporanea diretto da Claudio Pieroni. Dipinti, fotografie, video, installazioni – negli androni degli antichi palazzi nobiliari che verranno appositamente aperti per l’occasione, negli spazi monumentali sotterranei delle cisterne romane o sui muri di chiese sconsacrati.

Museo della Pesca di San Feliciano, Magione, (Pg), fino al 3 giugno 2018.

Trova ispirazione dai numerosi e sempre diversi stupendi momenti che il Lago Trasimeno offre  in tutte le stagioni. È la mostra fotografica ‘Sfumature del Trasimeno’, organizzata  dall’Associazione culturale ‘Cortona Photo Academy. Sono circa 70 le stupende immagini realizzate dai soci che verranno esposte.