sabato, 19 settembre 2020
Home News News FIBRA A FOLIGNO: LA VERITA’ DELLA LUCANGELI

FIBRA A FOLIGNO: LA VERITA’ DELLA LUCANGELI

Il Consigliere Caterina Lucangeli, mette i puntini sulle i riguardo la fibra ottica a Foligno e il suo territorio

0
971
lavori-fibra-ottica
lavori-fibra-ottica

Già da diversi mesi a Foligno si “parlava”, con qualche errore di fondo, di fibra ottica e rapporti tecnici con la Open Fiber, la nuova Giunta stava per organizzare una specifica conferenza stampa sull’iter e stato-avanzamento dei lavori ma a causa del Covid 19 è stata rinviata a sine die.

Nel frattempo, esattamente il 4 di maggio, sul quotidianodell’umbria.it, veniva pubblicata una notizia in merito alla questione fibra ottica a Foligno, notizia che faceva riferimento ad un vecchio comunicato presente sul sito della stessa open Fiber, (notizia del 10 aprile 2019).

A questo punto la Consigliere Caterina Lucangeli, con incarico allo Sviluppo del Territorio, ha rotto il silenzio e con una nota stampa ha voluto dare a Cesare quel che è di Cesare e ha spiegato i fatti così come sono realmente avvenuti.

 

Caterina Lucangeli
Caterina Lucangeli

LA NOTA DI CATERINA LUCANGELI (LEGA)

“il progetto ‘fibra fino a casa’ ha attualmente raggiunto con fibra ottica modalità Ftth circa 3.500 unità immobiliari ed ha già fatto registrare numerose richieste di attivazione”.
Nel comunicato si mette in evidenza che si occupa dell’operazione “l’azienda Open Fiber, che – grazie all’interessamento del sindaco Stefano Zuccarini e della stessa Lucangeli – ha prontamente riavviato gli interventi accantonati dalla precedente amministrazione comunale. Un impegno che ha permesso di ottenere tutte le necessarie autorizzazioni per poter avviare i cantieri, evitando così che, a causa di ritardi pregressi, il budget destinato a Foligno venisse dirottato verso altri Comuni. Questa amministrazione comunale ha il merito di aver salvato un’operazione preziosissima per la città ed il suo territorio, potenziando la connessione di uffici comunali e scuole, migliorando le relazioni con i cittadini di imprese locali esistenti e future, aumentando le potenzialità commerciali, specialmente in un periodo come questo, che ha imposto la necessità di lavoro in smart working e in cui una adeguata connessione può fare la differenze sotto molteplici aspetti e situazioni. La fibra ottica nelle zone finora escluse dalla connessione contribuirà allo sviluppo del territorio collinare e montano, anche nell’ottica del rilancio del settore turistico”.