Festival della Birra Artigianale a Foligno dal 23 al 26 agosto

L'evento è giunto alla ottava edizione con alcune novità

0
1263
Una serata della Manifestazione
Una serata della Manifestazione
La rassegna internazionale della birra artigianale, -cotta, cruda mai nuda- ha diminuito da 37 a 25 gli stand gastronomici e inserisce invece un -truck-, un rimorchio lungo 14 metri per eventi musicali.
Sono circa 90 le tipologie di birre che è possibile degustare e tra queste spicca la straordinaria birra Artigianale Jacob, che rappresenta il fiore all’occhiello della manifestazione, visto che alcune tipi di Birra Jacob, hanno vinto per 24 anni di seguito e continuano a vincere il premo internazionale per la qualità. Tutti gli amanti e fans di questa ottima birra, potranno degustarla nei caratteristici chioschi bavaresi, (quello più grande e rosso, in Piazza della Repubblica, quello azzurro in Piazza Matteotti).
Logo birra Jacob
Logo birra Jacob

Le parole di Cristiana Mariana di Confesercenti

“In accordo con il Comune di Foligno abbiamo ritenuto opportuno diminuire gli stand del ‘food’, selezionando gli operatori in modo tale da avere presenti coloro che hanno caratteristiche particolari, diverse dai ristoratori della città. Il numero degli stand, compresi quelli della birra, con l’offerta di 90 diversi tipi di qualità, è sceso quindi da 37 a 25. La diminuzione del loro numero è dipesa anche dalla presenza del ‘truck’ che verrà posizionato all’altezza di Largo Carducci, con un ingombro molto ampio. Questo rimorchio gigante fungerà anche da palco (ad un’altezza di 4 metri, il tetto del truck) per i concerti con tanti gruppi locali, tra cui, i “Melancholia”, gruppo folignate che sta avendo un successo internazionale”.

L’assessore allo sviluppo economico e al turismo, Giovanni Patriarchi, ha parlato di “evoluzione della manifestazione nel centro storico cittadino” ricordando l’importanza dei “tanti eventi promossi nel centro storico e alla collaborazione anche con altre iniziative in programma in questi giorni. Si vede chi crede nella nostra città e continua a promuovere eventi, anno dopo anni, senza lasciarsi andare a polemiche”.