Festa dei Ceri Piccoli 2019, 2 Giugno a Gubbio

Momento memorabile, patrimonio ideale di Fede e Tradizioni

0
286
Festa dei Ceri Piccoli- Fonte Cronaca Eugubina
Festa dei Ceri Piccoli- Fonte Cronaca Eugubina

Lorenzo Marcelli è il Capodieci del Cero di Sant’Ubaldo, figura importantissima nella corsa e nella guida del Cero ed altrettanta importanza attribuita a coloro che prendono il Cero a spalla e quanti incitano e che stanno vicino al Cero.
La sintesi risiede nell’insegnamento di Sant’Ubaldo, nei valori quali amicizia, correttezza, unità e riconciliazione.
L’Associazione Maggio Eugubino comunica i nominativi dei bambini che saranno chiamati a ricoprire i ruoli di Capitani della Festa dei Ceri Piccoli 2019: primo capitano Filippo Cecchetti e secondo capitano Roberto Grelli.
Come ogni 15 maggio si rivive a Gubbio la magia dei Ceri, dall’alba si ripete il rituale secolare con la sveglia e la visita al cimitero; uno dei momenti clou è l’Alzata che si svolge in un clima di grande festa ed allegrezza a cui segue alle 18 lo spettacolo della corsa fino alla Basilica di Sant’Ubaldo sul Monte Ingino.
I protagonisti della Festa dei Ceri Piccoli 2019 hanno fatto visita agli anziani della Casa di Riposo Mosca, un pomeriggio alquanto significativo grazie alla presenza dei Capitani, i Capodieci, l’alfiere e il trombettiere della Festa dei Ceri Piccoli 2019 con memorabili musiche ceraiole di “Palmiro e Riccardo”.
Gli anziani della Casa di Riposo Mosca hanno consegnato con ammirazione ai partecipanti della Festa dei Ceri Piccoli 2019 le farfalle ceraiole e parallelamente i ragazzi del Centro Alzheimer di Gubbio hanno donato ai giovani un gaiardetto con lo stemma dei 5 colli di Gubbio.
Nella parte finale di questo singolare momento i piccoli ceraioli e alcuni anziani hanno alzato i Ceri Piccoli compiendo le tre girate all’interno del Salone principale al suono degli squilli di tromba del trombettiere Alessandro Mercorella.
La Festa effettiva dei Ceri Piccoli si terrà il prossimo 2 Giugno 2019; a questi il Presidente Ubaldo Minelli ha ricordato: “Dovete tenere presente l’insegnamento di Sant’Ubaldo quindi dovete fare tesoro di valori quali l’amicizia, la correttezza, l’unità, la riconciliazione. Succede che ci possa essere qualche litigio, ma passato tutto si deve tornare amici come prima quindi con questo spirito dovete andare al Cero”.
Il perno, la figura cardine nella corsa e nella guida del Cero risiede nella figura del Capodieci ma va riconosciuto altrettanto rilievo anche a coloro che prendono il Cero a spalla e quanti che incitano e stanno in prossimità del Cero.
Ai Piccoli Ceraioli pieni di slancio ed entusiasmo, l’intera cittadinanza affida la continuazione di questo patrimonio ideale di Fede e Tradizioni.