ESERCIZIO FISICO E OSTEOPOROSI

I consigli del Dott. Emanuele Mocci

0
585
Osteoporosi

 

L’ osteoporosi è una malattia che colpisce le nostre ossa è coincide con una perdita della matrice ossea.
Tale patologia è spesso presente nelle donne ultra 50enni.
Esistono dei fattori di rischio importanti che favoriscono l’ osteoporosi come il tabagismo, le diete povere di calcio, malattie tiroidee e livelli di esercizio fisico non sufficientemente adeguati.
Come si può prevenire e curare tale patologia?
Fermo restando che la perdita di massa ossea dopo i 50 anni è inevitabile , per ridurne il suo depauperamento in queste fascie d’ età, e per aumentarlo in età pre adolescenziale, e adulta, è importante assumere adeguati livelli di calcio presenti nei formaggi e in alcuni tipi di acque.
Tra gli elementi preventivi descritti, inseriamo per Ultimo ma non per importanza, l’ ESERCIZIO FISICO.
Secondo le linee guida dettate dall’ OMS sono necessari 150 minuti a settimana di attività sportiva , con cadenza bisettimanale, nelle wuali svolgiamo esercizi aerobici con intensità pari al 50-75% della fc max( frequenza cardiaca massima), alternate ad attività di forza con pesi che vanno dal 30 fino al 40 % dell’ RM( carico massimale).
Tale percentuale varia, in presenza di patologie cardio circolatorie come l’ impertensione e scompensi cardiaci.
Tra le attività che vi posso consigliare, in età pre adolescenziale e adulta qualsiasi essa sia, superati i 50 anni, il tai – chi, il jogging, la zumba  e la pesistica.

 

Dott Emanuele Mocci
(Laurea triennale in scienze motorie e sportive, laurea magistrale in scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive adattate.
Specializzazione in rieducazione motoria.
Istruttore scuola calcio uefa c, e uefa b.)