E’ tempo di “Corciano Bimbi” 2019.

Quest’anno saranno ben 4 le giornate dedicate al mondo dei più piccoli, dal 25 al 28 aprile, le cui attrazioni si estenderanno su tutto il centro storico.

0
503

Un intero borgo medievale, chiuso al traffico, ospita attività e spettacoli del tutto gratuiti volti alla creazione di spazi interattivi, nei quali i bambini possono entrare a contatto con il mondo delle arti in maniera ludica.
“Corciano bimbi”è un evento di meritevole successo e quest’anno durerà quattro giorni, arricchendo il borgo della presenza di tante famiglie provenienti da tutta Italia; il neo-assessore Alessia Ottaviani ne introduce la quarta edizione che si avvierà giovedì 25 Aprile per protrarsi fino a domenica 28.
L’evento verrà inaugurato con la partecipazione speciale di tanti artisti che renderanno il proprio omaggio anche ad uno spettacolo circense e tra le novità vi sarà la mostra “Storia di una pecora e un maglione”allestita nella Chiesa Museo san Francesco a Corciano, il cui intento è quello di portare il bambino alla comprensione del mondo della filiera produttiva della lana, tramite l’ausilio di laboratori per far capire come da una pecora si possa arrivare ad indossare un maglione di lana.
Il target di età spazia dai 0 a 15 anni e sono previste attrazioni diversificate proprio per ogni fascia di età; un intero borgo medievale che ospiterà attività e spettacoli del tutto gratuiti che contemplano l’angolo morbido per i neonati e i neogenitori, spettacoli in piazza, rievocazioni tra cui quelle relative all’epoca medioevale, pony da cavalcare, trucca bimbi, corsi tenuti da Croce Rossa, Ovus e psicologi, artsti di strada quali maghi, prestigiatori, ventriloqui, trampolieri ed infine musical e concerti all’aperto e a teatro.
Un momento singolare degno di esser vissuto per la sua particolarità prevede nei giorni 26 pomeriggio e 27 mattina la possibilità di fare gratuitamente un volo ancorato in mongolfiera, tempo permettendo addirittura i bimbi potranno alzarsi fino ad una quota di 15 metri da terra.
I piccoli si potranno davvero sbizzarrire in quanto la manifestazione prevede un ventaglio assolutamente variegato di laboratori ed opportunità da sperimentare; tante le iniziative legate allo sport e alla didattica, dalla scuola di tagliatelle alla creazione di t-shirt colorate, origami, laboratori scientifici incentrati particolarmente sulle energie rinnovabili con l’esposizione di una reale pala eolica.
Per le strade del borgo rimarrete inoltre davvero ammaliati dal mondo degli animali, con la presenza di una fattoria didattica allestita dalla Città della Domenica, di un rettilario in piazza, di un allevamento di lumache e uno spazio dove si potranno osservare le api; tutto il percorso è volto a far interagire i bambini in maniera ludica col mondo delle arti.
Un evento in continua crescita in termini spaziali, temporali e di contenuti in cui la presenza di spazi interattivi predispone ad un approccio giocoso e cosparso di allegrezza rispetto all’imponenza delle arti nelle sue molteplici sfaccettature.
Chi viene da fuori regione, oltre a godere 4 giorni di puro divertimento gratuito potrà godere dei benefici del relax tra le verdi colline umbre deliziandosi appieno delle specialità culinarie umbre.
VALERIA GIROLMONI