Disfida della Rocciata, vinta dalla “Sagra della Rocciata”

Mi si perdoni il gioco di parole del titolo ma diamo a Cesare quel che è di Cesare

0
570
rocciata
rocciata

Sabato 10 Novembre presso il Chiostro di San Giacomo di Foligno, si è svolta una gara gastronomica ove era protagonista -Sua Altezza- la Magnifica Rocciata di Foligno. Erano iscritti 41 partecipanti, (per un totale di 55 rocciate), tra bar, ristoranti e comuni cittadini.

La sera dell’evento sono state recitate le poesie dialettali dell’Accademia Lu Tribbiu  e gli stornelli de gli Amici del Subasio. Sotto il loggione era stato allestito un mercatino di prodotti alimentari e artigianali.

La Disfida della Rocciata è stata organizzata dalla Accademia Lu Tribbiu, insieme alla Caritas Diocesana, nell’ambito delle iniziative per il giorno di San Martino. Un connubio che si è rivelato vincente, visto il gran numero di concorrenti e il numero di golosi che hanno potuto degustare i dolci in gara.

Tornando alla Disfida vera e propria, è stata vinta da chi di Rocciata se ne intende e ne ha fatto una bellissima Sagra, unica nel suo genere, ovvero la Sagra della Rocciata di San Giovanni Profiamma di Foligno. Un bel  primo posto per la soddisfazione del Presidente della Sagra Claudio Monarca, (di cui conservo un bel ricordo, sia perché ha sposato Francesca Focante, una Scanzanese Doc, sia perché mi dava ripetizioni di latino ai tempi del Liceo Scientifico).

Bando alla nostalgia, questa è la classifica finale della riuscitissima

manifestazione: categoria professionale 1o classificato -Sagra della Rocciata-2o classificato Pasticceria Merendoni, 3o classificato Pane Amore e Fantasia, menzione speciale Conad Umberto I.

Categoria amatoriale 1o classificato Michela Porti, 2o classificato Carmelo Faletti, 3o classificato Federica Santoni, menzione speciale Livia Sorci.

Se erono ‘ncora vie Nonna mia e Luisa Speranzini e se ce partecipaa anche Marzia Speranzini,  mica lo so se saria statu quistu lu risultato finale de sta categoria ‘matoriale!….Ste tre Scanzanese je avriono datu ‘n saccu de filu da torce da tutti quanti!…

Personalmente da ex Scanzanese, faccio i miei più vivi complimenti ai -cugini- di Scanzano, i Sangiovannesi della Sagra della Rocciata, per la vittoria ottenuta.

Ringrazio inoltre Maria Vera Speranzini per le informazioni dell’evento e anche per la sua bellissima poesia sulla Rocciata che sta avendo un grande successo di lettori sul nostro giornale www.umbriaoggi.it