Costruzioni Storiche a Terni, 2 perle da non perdere

Terni non è soltanto Cascate delle Marmore, ci sono tesori meno famosi e conosciuti da visitare

0
434
Teatro-Verdi-Terni
Teatro-Verdi-Terni

Battiferro. In comune di Terni

Antichissimo castello tra Spoleto e Terni, sul quale il comune di Spoleto pare avesse diritti fino dal secolo XI. Nel 1190 Transarico di Rustico di Arrone donò al comune di Spoleto la sua parte del castello, confermando le donazioni già fatte dall’avo e dal proavo al tempo di Tiberto (Minervio, XIII). Una parte del castello però apparteneva al duomo di Spoleto, che, nel 1190, tentò di vendere, ma, non riuscendo, desistette. Nel 1241 Federico II, e nel 1247 il cardinale Capocci, confermarono al comune di Spoleto il possesso di Battiferro. Nel 1296 tutti gli abitanti del paese lo abbandonarono, ma il comune di Spoleto ve li riportò con forza. Nel 1325 i signori di Battiferro, i Santi, filii domini Petri da Spoleto, si ribellarono alla curia del ducato, che confiscò per la Chiesa la rocca di quel castello. Nel 1410, dopo un assalto dato a Terni da milizie spoletine,la torre di Battiferro fu ampliata e il luogo meglio fortificato (Santi 111/23). Nel 1445 Nicolò V lo fece restaurare e divenne sede di un monastero di cistercensi. Sul cucuzzolo, a 800 slm, restano poche mura con merli e torri schiomate, di quella che fu una delle cinque fortezze più potenti del comune di Terni, affacciata sul Serra.

Teatro Verdi a Terni

Il Teatro venne inaugurato nel 1849. Nel 1908 subì delle ristrutturazioni ed un ampliamento del palcoscenico; il nome venne cambiato da “Nuovo Teatro” a “Teatro Verdi”.Sorse sull’area del Forno Pubblico (il quale era una trasformazione del Palazzo dei Priori che venne trasferito al Palazzo Carrara). La prima pietra fu posta nel 1840, presente l’autore del progetto, il pregiato Architetto Pontificio dei Sacri Palazzi Apostolici, Luigi Poletti, modenese. Il teatro fu inaugurato nel carnevale 1849-50, con le opere: “Saffo” e “Giovanna d’Arco”. Nel 1892-93 ebbe un primo miglioramento sotto l’amministrazione del Sindaco Conte Massarucci. Nel 1908 venne ampliato il palcoscenico Amm.ne Sindaco V. Faustini. Nel 1930 venne restaurato.Nel 1943 fu distrutto dai bombardamenti che ridussero tutta la città in un cumulo di rovine. Della vecchia struttura oggi rimane solo la facciata, mentre l’interno è stato completamente ricostruito nel 1949 da Fernando Lucioli, che ha ricevuto il teatro in concessione dal Comune per 50 anni.capienza posti 1.066 proprietà Comune di Terni gestione Lucioli Fernando S.n.c. Botteghino del Teatroda una settimana prima dello spettacolo dalle 18:00 alle 21:00tel. 0744 409100.