CONFRATERNITA DELLA BUONA MORTE: RESTAURATI GLI APPARATI LIGNEI 

Un evento important per la Confraternita della Buona Morte di Bettona

0
867
Apparati lignei-religiosi
Apparati lignei-religiosi

 

Il 13 giugno 2020 gli apparati lignei religiosi della Confraternita delle Buona Morte di Bettona, dopo il restauro conservativo eseguito dalla società KEO Restauro di Roma, sono rientrati nella propria “casa”: la chiesa della Buona Morte di Bettona. Questi strumenti (bastoni da processione, croce, lanternoni a cera ecc..) risalenti alla fine del 1700, furono molto probabilmente realizzati in concomitanza con l’anno Santo del 1775, anno in cui la confraternita si è recata in pellegrinaggio a Roma ospite della consorella capitolina.

Nel corso di questi due secoli e mezzo, le ingiurie del tempo ed incauti ritocchi, avevano tolto splendore alle foglie di oro e argento che riccamente ornavano questi apparati.

Nella mattinata di Domenica 14 giugno, in occasione del Corpus Domini, il parroco don Niccolò Crivelli ha benedetto al cospetto dei confratelli e numerosi fedeli, questi strumenti espressione dell’orgoglio con il quale la popolazione esprime e manifesta la propria Fede e aldilà della  tradizione.

Apparati lignei religiosi
Apparati lignei religiosi

La confraternita della Buona Morte vuole pubblicamente ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo splendido lavoro: la Diocesi di Assisi ed il Vescovo Domenico Sorrentino che hanno partecipato con un importante contributo, padre Marcello Fadda nostra guida spirituale e padrino nel cammino intrapreso dai confratelli , la responsabile dei Beni Culturali diocesana dottoressa Francesca Cerri che ci ha supportato in tutte le pratiche burocratiche necessarie, la pro-loco di Bettona che ha mostrato attraverso il presidente Francesco Brenci profonda sensibilità contribuendo economicamente al restauro, i restauratori Giuseppe e Chiara di Keo Restauro ed i loro collaboratori che oltre ad aver svolto un ottimo lavoro ci hanno continuamente reso partecipi degli avanzamenti del lavoro inviandoci foto e notizie durante i cinque mesi che ci sono voluti, il nostro parroco Don Niccolò che ci ha assicurato sempre il suo supporto ed aiuto, i Confratelli tutti che si sono fatti carico di una fetta quanto mai abbondante, ma il ringraziamento più grande và a tutta la generosa comunità Bettonese che ci ha aiutato sostenendoci economicamente e partecipando sempre con entusiasmo alle nostre iniziative di raccolta fondi.

Confraternita Buona Morte Bettona