Assisi, un luogo mistico tra arte e spiritualità

Un itinerario “d’obbligo” per chi visita la città di San francesco

0
1400
assisi al tramonto
assisi al tramonto

Con questo articolo intendo proporre un itinerario la cui “guida” è lo stesso San Francesco, o meglio la sua storia e le sue vicende personali e spirituali, dalla sua nascita fino al suo abbandono della vita terrena. A volte chi viene ad Assisi con spirito religioso e devozione per il Santo si limita a visitare soltanto i luoghi più famosi, tralasciando invece quelli che sono stati i più significativi  del suo incedere verso Dio.

1 – Il primo luogo da visitare è la chiesa Nuova, (in Piazza del Comune), essa è stata edificata in concomitanza della casa paterna di San Francesco, il  cui padre, Pietro Di Bernardone, infliggeva a Francesco le severe punizioni affinchè abbandonasse la sua idea, ovvero quella di  divenire “un Cavaliere di Cristo”, in realtà Francesco voleva abbandonare la vita mondana per abbracciare quella spirituale.

2 – Un altro luogo fondamentale nel percorso di fede di San Francesco è il convento di San Damiano, in quella chiesetta diroccata il Santo udì il Crocifisso bizzantino le cui parole lo invitavano a restaurare la sua Chiesa, non in senso meramente fisico ma in senso spirituale in quanto a quei tempi la Chiesa aveva perso i suoi valori fondamentali. A san Damiano Francesco compose il “cantico delle Creature”, inoltre in quel convento  si era ritirata a vita monastica le stessa Santa Chiara.

3 – Il terzo luogo essenziale per Francesco è la chiesetta della Porziuncola, all’interno della Basilica di Santa Maria degli Angeli, ai piedi di Assisi, questa piccola chiesa fu riparata da Francesco che non avevo subito capito il senso delle parole del Crocifisso bizzantino di San Damiano. Nella chiesetta della Porziuncola, Francesco ebbe l’ispirazione per fondare l’ordine dei Frati Minori, il cui principio era quello di seguire alla lettera i dettami del Vangelo. All’interno della Basilica è visibile il punto preciso ove San Francesco ebbe a lasciare la vita terrena, nudo a contatto con Madre Terra.

4 – Giungendo, fino alle pendici del Monte Subasio, è possibile visitare l’Eremo delle Carceri, che rappresenta il Francesco penitente che era solito ritrarsi in preghiera in assoluta solitudine, in luoghi remoti ed impervi, come la grotta presente all’interno di questo Eremo. Un luogo ove regna il silenzio, mistico, ove si percepisce in pieno la filosofia del pensiero Francescano.

5 – Nella vita spirituale di Francesco, ebbe un ruolo importante anche Santa Chiara, la prima donna che seguì la sua stessa strada e che dedicò tuta la sua vita a Cristo e ai suoi insegnamenti. Nella omonima piazza si può visitare la  Chiesa di Santa Chiara, ove  è ubicata la tomba della Santa.

6 – La Basilica di San Francesco rappresenta il luogo simbolo di Assisi in quanto  in codesta  struttura (Basilica Inferiore) è ubicata la Tomba del Santo e dei suoi fedeli confratelli. la Basilica, edificata su due livelli, è composta anche dalla Basilica Superiore ove si possono ammirare i capolavori  realizzati da Giotto e da Cimabue.

Per chi volesse meglio comprendere e approfondire  i fatti salienti della vita di San Francesco e i luoghi collegati al suo percorso di fede, consiglio di vedere un docu-film di Alvaro Vaselli dal titolo “Laude ai luoghi di San Francesco”.

Roberto Formica