Al Le Caveau di Roma uno dei prosciutti più buoni e costosi del mondo

Al noto ristorante "Le Caveau" in zona Esquilino un'eccezionale novità

0
2493
Marco Silvestri chef del ristorante Le caveau

L’idea è nata dalla lungimiranza della titolare del ristorante Le Caveau, Alessia Costantini, di acquistare per i clienti del suo ristorante, un prosciutto di straordinaria qualità, un prodotto straordinario subito apprezzato dallo Chef Marco Silvestri al quale abbiamo chiesto il motivo di tale scelta che ha risposto:

“vogliamo offrire ai nostri clienti un prosciutto che al momento abbiamo soltanto noi a Roma, un’occasione unica per degustare un tipo di prosciutto di altissima qualità e dai sapori unici”

Marco ci spieghi le caratteristiche di questo prosciutto?

“Il nome del prosciutto è Jamon Pata Negra Albarragena, viene dalla Spagna e costa 250 euro al kg, la produzione annuale conta soltanto 100 unità, i 50 suini selezionati dall’esperto Manuel Maldonado, proprietario della leggendaria azienda situata in Extremadura, allevati per due anni in un campo compreso tra i 6 e i 10 ettari per ogni animale, mangiando esclusivamente  ghiande di leccio, sughero e rovere”

Alessia Costantini ci spieghi come verrà servito una portata  di questo eccezionale prosciutto?

“Il piatto è composto da 100 grammi di prosciutto Pata Negra accompagnato da 5 pizzette napoletane bianche, fritte e non salate, per meglio assaporare la dolcezza del prosciutto che è la sua peculiarità principale, il costo del piatto è di 50 € ma credetemi ne vale veramente la pena!”.

Lo Chef Marco Silvestri aggiunge:

“Sono veramente orgoglioso di questo importante evento del ristorante ” Le Caveau” che sta elevando il livello qualitativo dei suoi piatti oltre all’ottimo servizio ed al bellissimo ambiente del ristorante stesso. Mi piace sottolineare che questo prosciutto è molto appezzato dai più grandi Chef a livello mondiale”.

 

Riconoscimento a Marco Silvestri dalla Accademia Italiana Gastronomia Gastrofobia

 

 

ROSSELLA NEIADIN di questa gustosissima specialità scrive:

È il prosciutto preferito degli chef, da Alain Ducasse a Joël Robuchon. Ferran Adrià ha addirittura fondato uno spazio di ricerca, il Joselito Lab , dove crea oli, burri e un’insolita maionese, utilizzando la parte grassa di questa costosissima specialità.