A Perugia la “Grande Fiera Primaverile”, dal 20 al 25 aprile

6 giorni di fiera, correlata da tanti eventi per grandi e bambini

0
488
Grande Fiera Primaverile a Perugia
Grande Fiera Primaverile a Perugia

“Pasqua, primavera di vita, fioriera di infinita speranza e letizia per le menti ed i cuori”.

A Perugia la “Grande Fiera primaverile”, dal 20 al 25 aprile, nel centro storico in corso Vannucci, Piazza della Repubblica, Piazza Matteotti e Piazza Italia.
Artigianato, squisite prelibatezze e laboratori per bambini “Gira la Girandola”.

Da Sabato 20 a Giovedì 25 Aprile 2019, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 20.00, torna come tappa da non perdere assolutamente la “Grande Fiera di Pasqua”, un evento primaverile dedicato principalmente all’Artigianato ed esteso inoltre all’antiquariato, alla bigiotteria, orto e giardino, enogastronomia e prodotti tipici, hobby e tante altre curiosità.
Si terrà nel Centro Storico dell’acropoli, precisamente in Corso Vannucci, Piazza della Repubblica, Piazza Matteotti e Piazza Italia; gli espositori selezionati provengono da tutta Italia e dall’estero, una Mostra Mercato variegata ed estesa, l’attrazione principale di questi giorni di festa.
Lo “Street Food”, il vero e proprio “Villaggio del Gusto”in Piazza Italia, avrà come protagonisti indiscussi delle prelibatezze irresistibili: arancini e cannoli dalla Sicilia, olive e fritti all’ascolana, ciccotto di Grutti presidio slow food, arrosticini abruzzesi, spiedini di dolci e frutta al cioccolato, vino delle migliori cantine umbre e birra belga artigianale alla spina.

Per i più piccoli si terranno dei laboratori per bambini “Gira la girandola” che saranno presenti tutti i giorni dalle 15 in Corso Vannucci; permetteranno di costruire e decorare insieme una coloratissima girandola di carta grazie al prezioso contributo dell’Associazione degli Artigianati e del Libero Ingegno “Farefacendo”, promossa insieme al Consorzio Perugia in Centro.

Da Perugia ad Assisi

La Primavera è un momento in cui si accresce la voglia di uscire e rifiorire, quale momento migliore per gli acquisti anche simbolici e per le passeggiate all’aperto in città che ci porterà a frequentare il centro storico pieno di opere di elevata qualità artigiana davvero meritevoli di particolare attenzione.
Spostandoci di poco, arriviamo ad Assisi, in cui la Pasqua è uno dei periodi più belli dell’anno, cosparsa di spiritualità ed antiche tradizioni, dove la resurrezione di Cristo è vissuta con partecipazione e intensità; un inno inoltre alla bellezza ed al rinnovamento dato che il monte Subasio inizia a ricoprirsi di fiori e parallelamente si risvegliano di gran lunga negozi, musei, strutture ricettive e ristoranti.

Le ricorrenze liturgiche sono articolate in 4 momenti degni di rispetto: Settimana Santa, Tiduo, Pasqua di Risurrezione e Lunedì dell’Angelo. Si inizia con la “ Scavigliazione” ossia la Deposizione del Crocefisso nella Cattedrale di S.Rufino, la cui ispirazione si ricollega ad una lauda trecentesca sulla Passione appunto ”Lauda della Scavigliazione”.
La sera avvia un momento suggestivo e mistico con la città illuminata dalle fiaccole che danno il via alla suggestiva Processione delle Confraternite; il percorso inizia da san Rufino e giunge fino alla Basilica di San Francesco da dove si riparte per tornare in cattedrale con il Cristo Morto, la cui conclusione prevede in questi due santuari la Veglia e la Santa Messa.

La celebre Domenica di Pasqua, festa della Resurrezione di Nostro Signore si avvia con la tradizionale colazione pasquale umbra, piena di squisite delizie per il nostro palato: torta di Pasqua al formaggio e dolce, capocollo, uova sode, torcolo, cioccolato.
Il punto di partenza, appuntamento del mattino è la Messa che si sussegue con continuità per tutta la mattinata ed alcune anche nel primo pomeriggio.
Un altro momento di profonda intensità è il “Lunedì dell’Angelo”, la tradizionale gita di Pasquetta; il Parco Naturale del Monte Subasio è pronto a rapirci nelle sue bellezze naturalistiche con panorami e scorci dal passato per poi culminare il tutto con pic-nic o ristoranti di cucina tipica umbra, in un clima totalmente di relax.